sabato, Maggio 15

Zimbabwe: Mugabe e l’assist per la moglie Grace Il vicepresidente Mnangagwa è stato rimosso dal suo incarico con effetto immediato: è accusato dai Mugabe di ordire complotti contro il presidente

0

Un siluramento che non convince proprio. Parliamo di quello messo a segno due giorni fa dal presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, che ha ‘licenziato’ il suo vice Emmerson Mnangagwa, che era considerato da molti il suo successore. Il 93enne presidente ha così spianato la strada alle ambizioni della moglie Grace, che da tempo si propone come capo di stato.

Mnangagwa è stato rimosso dal suo incarico con effetto immediato: è accusato dai Mugabe di ordire complotti contro il presidente, al potere dal 1980. La sorte di Mnangagwa è la stessa subìta nel 2014 da Joice Mujuru, che venne rimosso dopo essere stato accusato di voler rovesciare proprio Mugabe. Un assist insomma molto sospetto, visto che proprio qualche giorno fa Grace Mugabe aveva detto a un comizio di essere pronta a diventare vicepresidente.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->