venerdì, Luglio 23

Zambia: epidemia di colera, pronti i vaccini Il governo si è detto pronto a vaccinare un milione di persone nella capitale Lusaka.

0

Una tremenda epidemia di colera dilaga in Zambia. Il colera è un’infezione batterica e diarroica acuta, che può essere causata dall’ ingestione di cibo o acqua contaminati. A poche ore dall’ infezione, il vomito e la diarrea provocano una grave disidratazione che può anche portare alla morte.

Il governo si è detto pronto a vaccinare un milione di persone nella capitale Lusaka. L’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noto che sono state consegnate le dosi del vaccino al Paese. Secondo il ministero della sanità dello Zambia, quasi il 90 percento delle oltre 70 morti avvenute in tutto il paese a causa dell’epidemia che dall’ ottobre 2015 va diffondendosi, si sarebbero verificate nella capitale.  Le vaccinazioni, però, non verranno estese alla città di Kanyama, dove venerdì scorso ci sono stati disordini . 

Ma le proteste  non sono mancate anche nella capitale, soprattutto dopo l’intervento della polizia che hanno sgomberato i venditori ambulanti presenti nelle baraccopoli. Secondo gli ultimi aggiornamenti divulgati dal portavoce del ministero della Salute Stanslous Ngosa, dei 179 nuovicasi, 54 sono stati ammessi alle unità di trattamento del colera e 125 all’Heroes Cholera Hospital. Dal 28 settembre al 7 dicembre 2017, solo nella capitale dello Zambia, sarebbero stati segnalati ben 547 casi di 15 decessi.

(Video tratto dal canale Youtube Aljazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->