lunedì, Aprile 19

Web directory: un’era finita dopo la chiusura di Dmoz? La tecnologia si evolve e così anche i tempi, per questo i siti che erano inseriti in Dmoz ora possono avere delle directory alternative, anche italiane, da sfruttare per ottenere dei buoni back link di qualità

0

Le web directory sono importanti per la promozione del proprio sito web, ma tantissime persone pensano che dopo la chiusura di Dmoz non ci sia più un futuro: è proprio così? Vediamo insieme tutti i dettagli.

Dmoz la directory più famosa: perché?

Sembra che tra gli utenti ci sia una sorta di malumore inerente alla chiusura di Dmoz.org. Il suo ultimo giorno di vita è stato il 14 marzo 2017 e per anni è stato il più importante e popolare tra le directory web che si utilizzavano.

Un progetto e un servizio che ha coinvolto tantissimi esperti Seo e non solo, lasciandosi trasportare dalla sua funzionalità e importanza. La presenza del sito web su questa directory era un motivo di grande privilegio ma anche un metro di valutazione in caso di vendita del dominio oppure cessione dello stesso.

Far parte di questa directory è sempre stato molto importante. La sua funzionalità ha conquistato tantissime persone anno dopo anno grazie alla lista di siti con suddivisione per categoria, regioni e province con gestione da parte di volontari da ogni parte del mondo che hanno contribuito al suo successo.

In questi anni si è parlato di questa directory come una sorta di Guru superiore a Google. Proprio il colosso, confermando l’importanza di Dmoz ha utilizzato per molto tempo le informazioni e dati in esso contenuti per andare ad indicizzare e categorizzare l’indice di siti web nel mondo. Ma ad un certo punto ha chiuso e tutto sembra essere stato spazzato via.

In realtà non è corretto affermare una cosa del genere, anche se moltissimi utenti si sono ritrovati da un giorno all’altro senza un importante punto di riferimento. Ma la tecnologia si evolve e così anche i tempi, per questo i siti che erano inseriti in Dmoz ora possono avere delle directory alternative da sfruttare per ottenere dei buoni back link di qualità.

Non bisogna quindi credere che dopo questa realtà che per anni ha tenuto i professionisti del settore all’interno di una bolla molto potente e sicura, non ci sia più nulla dopo. Il mondo del web è pieno di directory anche Made in Italy.

Che cos’è una web directory

Dmoz era certamente la web directory più importante, ma ad oggi ci sono tantissime alternative – come accennato – per inserire il link del proprio sito e continuare con questa valida tradizione.

Ma prima di capire come andare avanti e le alternative, bisogna fare un passo indietro e comprendere il vero significato di web directory. Questo strumento è un sito molto particolare che ha il compito di elencare e promuovere blog – e-commerce – siti web di ogni genere. In passato era sicuramente una delle strade più battute dagli esperti Seo mentre ora ci si avvale di altri strumenti e soprattutto dell’indicizzazione di Google e degli altri motori di ricerca.

Nonostante questo, lo strumento è ancora attivo e apprezzato tanto che gli stessi motori di ricerca sfruttano questi dati in quanto completi. Ci sono tantissime web directory attendibili – anche italiane – che hanno ancora un grande potere e possono aiutare nel raggiungimento del proprio obiettivo finale.

Usare una web directory: vantaggi

Oggi promuovere un sito web è importantissimo e ci si può avvalere di una directory così da ottenere maggiori risultati tangibili. Ancora oggi – nonostante l’avvento di altri strumenti – viene fatta una selezione dei siti andando a scegliere quelli affini solo all’argomento della ricerca dell’utente.

È un vantaggio importantissimo per l’utente che non dovrà spendere ore nelle ricerche attraverso il browser. Tra l’altro – come accennato – ci sono tantissime web directory italiane e completamente gratuite proprio perché in auge e di sicuro interesse per chi sa come effettuare una ricerca mirata del sito che interessa in quel momento.

È bene evidenziare che ci sono tre tipologie differenti di web directory come segue:

Per blog e si sono specializzati solo per questo genere di siti accettando solo i loro link
Di nicchia ovvero siti con contenuti di un settore in particolare. Molti meno link a disposizione ma una elevata qualità in termini di ricerca come categoria di interesse
Locali ovvero quelli che accettano solo siti facenti parte di una realtà geografica mirata. Perché questo? Molto importante per andare a coinvolgere una fetta di utenti di un luogo preciso così da poter svolgere un’attività di marketing mirato.

Inutile dire quindi che la web directory abbia tantissimi vantaggi, considerando di dare al sito internet una ottima visibilità in termini di contenuti e della vetrina che si propone all’utente. Gli amministratori del sito avranno maggiore visibilità sulle pagine mentre gli utenti non dovranno perdere tempo nelle ricerche avendo tutto a portata di mano con un solo click.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->