sabato, Settembre 25

Voyager-1, festa della Nasa per la sonda record Il 5 settembre 1977  la sonda Voyager-1 della Nasa veniva lanciata da Cape Canaveral. E continua ancora a lavorare

0

Il 5 settembre 1977  la sonda Voyager-1 della Nasa veniva lanciata da Cape Canaveral, a due settimane di distanza dalla gemella Voyager-2 che segnava l’inizio di un programma senza precedenti.

Doveva compiere una missione solo di 4 anni alla scoperta del Sistema Solare, ma invece la missione Voyager-1 è andata ben oltre ogni previsione, prolungando di ben dieci volte la sua vita. Tanto che nel 2013, dopo aver studiato Giove, Saturno, Urano e Nettuno,  la sonda è stata il primo veicolo costruito dall’uomo a passare le ‘colonne d’Ercole’ del nostro sistema planetario.

A 40 anni da quel lancio, Voyager-1 è ancora in piena attività e continua a comunicare con la Terra, da cui la separano ormai oltre 20 miliardi di chilometri, una distanza record. Per celebrare questo anniversario, la Nasa ha lanciato ieri una vera e propria festa nel più famoso museo del mondo dedicato all’aeronautica e allo spazio, il National Air and Space Museum di Washington.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->