giovedì, Giugno 24

Volkswagen chiede scusa agli USA

0

Al Salone di Detroit giornata di presentazione per la Volkswagen della nuova Tiguan GTE Active Concept. Ma soprattutto è stata l’occasione per chiedere scusa pubblicamente agli americani per lo scandalo dei motori truccati. A parlare il direttore generale Matthias Müller«Siamo consapevoli di aver deluso profondamente i clienti, le autorità e tutto il pubblico degli Stati Uniti. Voglio scusarmi di nuovo per quanto non ha funzionato alla Volkswagen. Volkswagen ha investito oltre un miliardo a Chattanooga e sosteniamo fermamente l’investimento di 900 milioni di dollari nel suv di media gamma. Questo modello creerà altri duemila posti di lavoro». E annuncia: «Il nostro primo obiettivo del 2016 è riconquistare la fiducia. Non dobbiamo solo rimettere in sesto le nostre auto, dobbiamo soprattutto ricostruire la nostra credibilità». Per questo Volkswagen proporrà alle autorità americane un nuovo convertitore catalitico che potrebbe essere montato a circa 430.000 vetture che sono state coinvolte nel Dieselgate.

https://youtu.be/DWgPc-xBkDM

(video tratti dal canale Youtube di Reuters)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->