martedì, Aprile 13

Vienna: proteste contro i ‘nazisti’ al governo Da oltre un mese, le manifestazioni in piazza non si placano

0

Forti le proteste che nel weekend, nella Christian-Broda-Platz, hanno riguardato Vienna. 80mila, secondo gli organizzatori, i partecipanti; 20mila secondo la polizia. Bersaglio delle proteste, il governo Kurz-Strache. Soprattutto da parte della sinistra e dei gruppi anti-fascisti.

Numerose sono le manifestazioni che, dal 18 dicembre scorso, quando si è insediato il governo, si sono succedute. Le proteste sarebbero causate dall’ alleanza tra il leader dei popolari Sebastian Kurz, e quello degli oltranzisti di destra del Fpoe Heinz-Christian Strache che si è aggiudicato il posto di Vicecancelliere e la sua forza politica alcuni importanti ministeri tra cui l’Interno, la Difesa e gli Esteri. Anche il 31enne Kurz, nuovo giovane cancelliere, è al centro delle critiche di quei cittadini che sentono le libertà e i diritti sempre più in pericolo.

Tra i cartelli, le scritte: “Non lasciate governare i nazisti”, “Via i nazisti”,“Benvenuti rifugiati”  e “No porci nazisti”. Il corteo di protesta a Vienna ha coinvolto persone di tutte le età, comprese le famiglie. A detta dei manifestanti, il governo con gli estremisti mira a dividere la società, a discriminare le minoranze, a limitare i diritti delle donne oltre che mettere in secondo piano la solidarietà, alla base, invece, dei valori della società austriaca.  

(Video tratto dal canale Youtube Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->