giovedì, Settembre 23

"Vi racconto l'astronomia" di Margherita Hack true

0

galassie_antiche

“Vi racconto l’astronomia” è un manualetto di 150 pagine sull’astronomia, corredato di tavole illustrate e di glossario, scritto nel 2002 dalla recentemente scomparsa Margherita Hack.
All’epoca l’autrice riceveva quotidianamente una grande quantità di lettere ed e-mail da bambini, ragazzi e adulti sull’astrofisica, così decise di scrivere questo libro per spiegare loro la materia in modo semplice ed esauriente.

In collaborazione con Loris Dilena e Aline Cedon la Hack ha realizzato un manuale di astronomia e astrofisica non solo dalla lodevole precisione scientifica, ma caratterizzato anche da uno stile divulgativo, in modo tale da essere comprensibile anche per più piccini e per coloro che non sono scienziati professionisti.
Nell’opera troviamo tutto quello che c’è da sapere sull’astrofisica.
Dopo aver chiarito la differenza tra astronomia, astrologia e astrofisica, la Hack illustra rapidamente la storia dell’astronomia dai tempi antichi ad oggi, parallelamente all’evoluzione delle apparecchiature utilizzate dal cannocchiale di galileo ad oggi; successivamente vengono trattati il sole, i pianeti del sistema solare (asteroidi compresi) e le comete. Affrontati i viaggi spaziali, i satelliti artificiali e la possibilità dell’esistenza della vita extraterrestre, vengono illustrate nel dettaglio le stelle, la loro struttura e le varie tipologie esistenti. Per concludere, viene trattata la nostra galassia, l’universo extragalattico, i modelli sulla nascita dell’universo e le sue caratteristiche (età, struttura e origine).
Nonostante la prefazione asserisca che si tratti di un libro accessibile anche ai bambini, la complessità degli argomenti trattati e la tendenza ad approfondire nel dettaglio rendono forse questo libro più indicato a studenti delle superiori e in effetti, mentre leggevo, avevo l’impressione di sfogliare il mio manuale di scienze del liceo.
Unica pecca del libro è la carenza di illustrazioni: se le tavole raggruppate in una sezione a metà opera fossero state sostituite da illustrazioni sparse tra le pagine, la lettura sarebbe stata più leggera e i concetti sarebbero stati esposti in maniera più incisiva e facilmente memorizzabile.
Ciò non significa che il libro non meriti un voto positivo: è lodevole lo stile della Hack, che ha dato prova di avere una straordinaria capacità di organizzazione dei contenuti e di sintesi.
I concetti sono espressi in maniera oggettiva proprio come se si trattasse di una pubblicazione universitaria, la scienziata tuttavia si è concessa qualche rara figura retorica solo per rendere più comprensibile alcuni concetti ai lettori.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->