sabato, Luglio 24

Verso l'anno nuovo con la 'Marcia di Radetzky'

0

Anche quest’anno batteremo tutti le mani, o comunque saremo partecipi della tradizionale ‘Marcia di Radetzky’che come ogni ogni anno è consuetudine chiuda il tradizionale Concerto di Capodanno‘ di Vienna di cui L’Indro ha già parlato in un occasione di un altro video . Nel 2011 il tradizionale concerto di Vienna proponeva tale brano di Strauss in diretta, come sempre dal Musikverein della città austriaca, e con Wieiner Philharmonicher diretti però dal M° Franz Welser-Möst, che aveva aggiunto il brano del valzer op. 263,Mein Lebenslauf ist Lieb und Lust’ (‘La mia vita è amore e piacere‘) di Josep Strauss come ultimo, invece che chiudere con la ‘Marcia di Radetzky. Josep Strauss è considerato lo ‘Schubert dei valzer viennesi’. In tale concerto di Capodanno si era reso omaggio al musicista Franz Lizt, del quale ricorreva il 200° anniversario dalla sua nascitacon brani musicali da lui composti, mentre le coreografie dei brani di Strauss erano danzate dai ballerini dello Staatballet di Vienna, curate da Jean Guillaume Bart, ballerino dell’Opera di Parigi, sullo sfondo degli interni dei palazzi storici viennesi.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di un utente che riprende immagini dell”Eurovisione’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->