sabato, Novembre 27

Venezuela: Maduro, una candidatura (solitaria) a ritmo di raggaeton L'attuale presidente ha ufficialmente iscritto la sua candidatura per le elezioni presidenziali previste per il 22 aprile prossimo

0

Non c’erano dubbi, ma solo nelle ultime ore è arrivata l’ufficialità: Nicolas Maduro si ricandiderà per la carica di presidente del Venezuela. Il leader del Movimento Quinta repubblica, nonché primo ministro uscente del Paese, ha ufficialmente iscritto la sua candidatura per le elezioni presidenziali previste per il 22 aprile prossimo.

«Stiamo ratificando l’impegno dei comunisti nella lotta del popolo contro l’imperialismo», ha detto Maduro. «Il Venezuela svolge un ruolo fondamentale nella lotta contro il capitalismo, e il Partito Comunista del Venezuela è consapevole ed è disposto a giocarsi la propria esistenza a favore della difesa del popolo». Poi la festa per la sua candidatura, scandita con i passi del reggaeton.

Intanto la coalizione che riunisce le opposizioni in Venezuela, la Mesa de la Unidad Democrática,  ha espulso Henri Falcón, ex governatore dello stato di Lara. La decisione è stata presa dopo che Falcón aveva annunciato di volersi candidare contro Maduro alle elezioni, che però la Mesa de la Unidad Democrática vuole boicottare, perché ritiene una farsa.

(video tratto dal canale Youtube di El Pais)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->