domenica, Settembre 19

Usa vs Corea del Nord: tra voli ‘minacciosi’ e nuovi test Jet americani hanno simulato un bombardamento strategico nei cieli sudcoreani

0

Ambiente sempre più caldo nella penisola coreana. Ieri quattro jet statunitensi F-35B e due bombardieri strategici B-1B hanno simulato un bombardamento strategico nei cieli sudcoreani, quale monito alla Corea del Nord. Gli aerei Usa sono stati affiancati da quattro F-15K sudcoreani, prima di rientrare alle basi, rispettivamente, in Giappone e a Guam.

Un’azione questa che arriva dopo il lancio del missile a medio raggio verso il Pacifico da parte di Pyongyang. Ma per Usa e Corea del Sud non finisce qui: pronto un grande ciclo di manovre navali a ottobre. Inoltre Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone terranno tra fine mese e inizio ottobre anche un’esercitazione di allerta sui missili.

Intanto il ministero della Difesa sudcoreano ha svelato che Pyongyang sarebbe vicino alla ‘fase finale’ di sviluppo di un missile balistico intercontinentale. E teme anche un settimo test nucleare. Intanto il governo nordcoreano fa sapere che la stretta internazionale ulteriore spingerà il Paese verso il «compimento di status di potenza nucleare». Inoltre afferma che i movimenti in aumento «di Usa e forze vassalle nell’imposizione di sanzioni e pressione sulla Repubblica Popolare Democratica di Corea farà crescere solo il nostro passo verso il completamento verso lo status di potenza nucleare».

(video tratto dal canale Youtube di Associated Press)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->