domenica, Agosto 1

Usa: riforma fiscale ‘epocale’ entro Natale? La proposta è stata già depositata in Congresso e si annuncia come una delle riforme più importanti degli ultimi 30 anni nel Paese

0

Dopo numerosi rinvii e molti cambiamenti, ecco che la riforma fiscale di Donald Trump è pronta a vedere la luce. La proposta è stata già depositata in Congresso e si annuncia come una delle riforme più importanti degli ultimi 30 anni negli Usa. basti vedere i numeri della manovra: 1.500 miliardi di dollari in dieci anni.

Innanzitutto questa riforma fiscale promette grossi vantaggi per le imprese, che vedono calare la loro imposta dal 35 al 20% mentre i gruppi che hanno accumulato profitti all’estero possono rimpatriarli pagando un tributo del 12% in otto anni. Vantaggi per una parte del ceto medio le cui aliquote sul reddito caleranno, ma che dovrà rinunciare ad alcune detrazioni fiscali. Nel settore immobiliare diminuisce la detrazione massima per i mutui-casa.

Ma si annuncia comunque battaglia, perché diversi gruppi economici sono decisi a ottenere modifiche più o meno radicali a questa riforma fiscale. Trump comunque è deciso ad avere la legge approvata entro Natale: in vigore già nel 2018.

(video tratto dal canale Youtube di Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->