lunedì, Luglio 26

USA: nascerà una Polizia dei droni? L'aumento dell'utilizzo dei droni è stato notevole, ma i controlli?

0

Si prospetta un grande giro di vite per i piccoli droni. Tra una settimana il Governo americano si accinge ad annunciare, a tutti i proprietari, l’obbligo di registrazione dei droni di tipo ricreativo. La nuova politica sugli innocui velivoli senza pilota sembra seguire gli spaventi di quest’anno, nei pressi di aeroporti, agli Us Open e alla Casa Bianca, quando un uomo, poi arrestato, tentò di far volare un drone sopra il tetto di Obama. «La crescente preoccupazione di potenziali collisioni a mezz’aria», lo stesso spazio aereo dei velivoli commerciali, «spingono alla formazione di una task force che gestisca le registrazioni», si spiega nel servizio di CBSN. Il Direttore Esecutivo di Small UAV (unmanned aerial vehicles) Coalition, un’associazione per la sicurezza e l’innovazione, sottolinea che «l’iniziativa ha colto l’industria di sorpresa, una reazione impulsiva con un timeline arbitraria», visto che solo quest’anno si è registrato un aumento dieci volte superiore ai droni acquistati nel 2014. Non è ben chiaro poi come saranno effettuati i controlli. «Nascerà una Polizia dei droni?»

(dal canale ‘Youtube’ di ‘CBSN)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->