USA: la riduzione del debito degli studenti di Biden è una grande decisione Libererà una parte significativa degli stipendi delle persone, sovralimenterà l’economia e combatterà una delle principali fonti di disuguaglianza tra gli americani laboriosi di tutte le età e origini

Ci è stato detto che l’istruzione superiore è uno dei modi migliori per superare la povertà. Ma per molti mutuatari indebitati, è stato esattamente l’opposto.

Dal 1980, il costo del college è aumentato di quasi 9 volte il tasso degli stipendi. Se sei povero e non ti unisci all’esercito, ottieni una borsa di studio completa o ottieni un misterioso benefattore ricco, hai un’opzione: prendere in prestito contro le tue prospettive future.

Questo è quello che ho fatto. La mia famiglia era abbastanza povera da permettermi di beneficiare sia delle sovvenzioni Pell (pacchetti di aiuti federali concessi a studenti con “bisogni finanziari eccezionali”) che dei prestiti Perkins (che erano prestiti agevolati a basso interesse, sfortunatamente non più disponibili). Molti semestri, ho anche accettato lavori di studio.

Anche così, ho dovuto prendere in prestito $ 10.000, un’ancora di salvezza che arrivava con una chiara minaccia.

Prima della laurea, ogni anziano che aveva ricevuto aiuti finanziari alla mia università doveva ammassarsi in una cavernosa aula, dove un addetto agli aiuti finanziari metteva in noi il timore di Dio su cosa sarebbe successo se fossimo inadempienti sui nostri pagamenti. Per ore, abbiamo guardato diapositive su punteggi di credito in calo, posti di lavoro e alloggi persi, bancarotta: tutto fa parte del pendio scivoloso dal mancato pagamento alla rovina inesorabile.

Dopo la presentazione, ognuno di noi doveva firmare una “cambiale cambiaria principale” – una paghetta I.O.U. — e stimare il nostro reddito annuo post-laurea per calcolare le rate mensili. Ci hanno fatto fare questo anche se non avessimo ancora ottenuto un lavoro, o se il lavoro che avevamo ottenuto ci pagava troppo poco per permetterci un pagamento.

Queste tattiche allarmistiche hanno fatto una profonda impressione: ho saltato i pasti piuttosto che saltare un pagamento. Ma anche dopo aver pagato per anni, ho ancora duemila dollari in testa.

E io sono uno dei fortunati.

Milioni di studenti americani, in particolare studenti di colore a basso reddito, finiscono per indebitarsi di decine o addirittura centinaia di migliaia di dollari. Hanno dovuto trovare un modo per fare pagamenti molto più grandi dei miei con salari stagnanti, coprendo anche i costi crescenti dell’affitto e dell’assistenza sanitaria, o sostenendo i membri della famiglia.

Ecco perché l’ordine del Presidente Biden di cancellare il debito del prestito studentesco fino a $ 10.000 per tutti i singoli mutuatari che guadagnano meno di $ 125.000 all’anno – e fino a $ 20.000 per i beneficiari di sovvenzioni Pell – è una grande decisione.

Secondo lo Student Borrower Protection Center, 41 milioni di americani possono beneficiare di una riduzione del debito fino a $ 10.000, mentre 25 milioni possono beneficiare di un massimo di $ 20.000. E 20 milioni di noi potrebbero vedersi cancellato l’intero debito, passando da una ricchezza negativa a una positiva per la prima volta nella nostra vita.

Ciò libererà una parte significativa degli stipendi delle persone, sovralimenterà la nostra economia e combatterà una delle principali fonti di disuguaglianza tra gli americani laboriosi di tutte le età e origini.

L’ordine di Biden aiuterà anche in altri modi. Ora condonerà i saldi dei prestiti futuri dopo 10 anni di pagamenti per i mutuatari con saldi dei prestiti di $ 12.000 o meno. E fintanto che effettuano i pagamenti mensili, i mutuatari non vedranno aumentare i loro saldi, anche quando il pagamento mensile è di $ 0 a causa del basso reddito.

È sbalorditivo per le persone che hanno lottato per anni o addirittura decenni sotto il peso schiacciante del debito studentesco. È anche il minimo di ciò che è necessario, non il massimo.

Cancellare tutto il debito studentesco andrebbe oltre verso lo sbroglio della nostra economia e dando alle nostre comunità una maggiore mobilità verso l’alto. Dobbiamo anche reprimere i prestiti privati ​​predatori, che possono lasciare i mutuatari a pagare gli interessi per anni solo per pagare più dell’importo del prestito originale.

E infine, dobbiamo spingere per rendere gratuita l’istruzione superiore pubblica in modo che nessuno debba acquistare a credito il biglietto per un futuro migliore.