giovedì, Maggio 13

USA: la Cina apre sulle importazioni dallo stato occidentale La Cina afferma che importerà diversi prodotti degli USA

0

Gli accordi commerciali tra USA e Cina continuano a loro modo e la Cina afferma che importerà prodotti dagli Stati Uniti. I toni trionfanti provenienti dalla Casa Bianca durante il fine settimana sono un «salvavita», dicono gli esperti. Chi è nel settore del commercio, sostiene che la domanda cinese di prodotti statunitensi non aumenterà, però, sufficientemente. In altre parole, non verrebbero aumentati significativamente i suoi acquisti di beni americani.

Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin ha annunciato domenica che un’incombente guerra commerciale tra le due potenze mondiali è stata «sospesa» mentre le due maggiori economie lavorano per ridurre il deficit commerciale tra Cina e Stati Uniti.

Il presidente Donald Trump aveva inizialmente espresso la richiesta che la Cina terminasse il suo ‘surplus’ commerciale di 200 miliardi di dollari, cosa a cui Pechino non ha acconsentito. Critiche sono fioccate relativamente a questa cifra, visto che le esportazioni statunitensi verso la Cina sono attualmente di $ 150 miliardi all’anno e visto che gli Stati Uniti non hanno la capacità di produrre ed esportare quella scala di aumento merci verso la Cina.

Gli esperti del commercio, inoltre, hanno sostenuto che la domanda cinese di questi prodotti negli Stati Uniti non aumenterà sufficientemente al punto in cui sarebbe necessario acquistare un tale volume di merci americane.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->