mercoledì, Ottobre 20

USA: il secondo impeachment è solo il primo dei guai legali di Trump Trump potrebbe affrontare accuse penali e civili sia a livello federale che statale per azioni prima e durante il suo mandato come Presidente

0

Diventando il primo Presidente ad essere messo sotto accusa due volte, il controverso mandato di Donald Trump sta raggiungendo una conclusione surreale. Sebbene probabilmente rimarrà in carica e finirà il suo mandato il 20 gennaio, l’impeachment è la salva di apertura delle indagini e delle accuse di illeciti che definiranno la sua eredità. Dopo che Joe Biden ha assunto la presidenza, spiega Trump potrebbe affrontare accuse penali e civili sia a livello federale che statale per azioni prima e durante il suo mandato come Presidente.

Secondo quanto riferito, è così nervoso per le indagini in corso che le sue discussioni con i consiglieri sul perdonare se stesso e i suoi figli si sono intensificate da quando ha incitato il raid nel Campidoglio degli Stati Uniti il 6 gennaio. I casi penali sono i più gravi, che coinvolgono reati contro lo Stato e perseguiti dalle agenzie governative. Al contrario, le cause civili sono controversie tra due parti che in genere si traducono in pagamenti monetari.

Come Presidente, afferma Klassen, Trump è stato protetto dalle accuse grazie ad una politica di vecchia data del Dipartimento di Giustizia secondo cui i Presidenti in carica non possono essere accusati di comportamenti illegali che si verificano durante il mandato. Piuttosto, il Congresso, tramite l’impeachment, ha il potere di punire un Presidente per il comportamento sbagliato. Ma con la fine della presidenza Trump, il procuratore generale degli Stati Uniti nell’amministrazione Biden potrebbe accusarlo di illeciti criminali avvenuti mentre era in carica. Il governo federale potrebbe iniziare a indagare su Trump per evasione dell’imposta sul reddito mentre era in carica e prima della sua elezione nel 2016. C’è una lunga tradizione negli Stati Uniti di utilizzare accuse di evasione fiscale quando altre accuse falliscono.

Prima che Trump incitasse l’assalto al Campidoglio il 6 gennaio, dice Klessen, sembrava improbabile che l’amministrazione di Biden prendesse in considerazione la ricerca di accuse penali. Biden ha dichiarato nell’agosto 2020: “Penso che sia una cosa molto, molto insolita e probabilmente non molto … come posso dirlo? … è positivo per la democrazia parlare di perseguire ex Presidenti”. Anche dopo il comportamento oltraggioso di Trump durante le ultime settimane della sua presidenza e il suo impeachment, e anche se ci sono prove di evasione fiscale, rimane improbabile che Biden autorizzi il passo senza precedenti del governo federale che porta un ex Presidente in tribunale con accuse penali. Sarebbe richiesto un enorme rischio per la nuova amministrazione e potrebbe causare una feroce reazione da parte dei repubblicani che rimetterebbe definitivamente Trump sotto i riflettori.

Allo stesso tempo, secondo Klessen, non riuscire ad accusare Trump se sono scoperte prove sufficienti per giustificare le accuse crea una situazione in cui i Presidenti consolidano la loro immunità. Come ha osservato lo stesso Biden in agosto: “Non credo che nessuno sia al di sopra della legge”.

Qualsiasi decisione di accusare Trump di un reato penale federale è almeno in parte politica e spetterà a Biden. Al momento, continua ad essere improbabile che Trump debba affrontare accuse federali. Le accuse di Stato, tuttavia, sono un’altra storia. Distinto e separato dal governo federale, lo stato di New York sta conducendo indagini penali su Trump e le sue imprese. Includono indagini su potenziali frodi bancarie, fiscali e assicurative, nonché la falsificazione di documenti aziendali. Lo stato ha anche un’indagine civile separata sulla frode fiscale da parte di Trump e della sua azienda.

Sebbene queste indagini e le potenziali accuse siano responsabilità di un governo statale democratico, alla fine Biden potrebbe evitarlo. Indipendentemente dall’indipendenza costituzionale dei governi statali, la decisione di incriminare Trump a New York potrebbe essere presa dallo Studio Ovale, date le ramificazioni politiche e la natura che crea precedenti della carica di un ex presidente. Ma, il calcolo potrebbe essere diverso da quello per i crimini federali in quanto le accuse formulate a New York forniscono un grado di copertura e distanza per i Democratici a Washington.

Secondo Klessen, è dubbio che Biden vedrà molto vantaggio per la sua amministrazione nel vedere Trump accusato a New York. Due donne hanno fatto causa a Trump per diffamazione per averle definite bugiarde dopo che lo avevano accusato di averle aggredite sessualmente prima che fosse eletto. Queste cause civili sono andate avanti lentamente mentre Trump ha scontato il suo mandato, dal momento che i Presidenti in carica non hanno l’immunità dalle cause civili per atti commessi prima di assumere la carica.

Questi, afferma il docente canadese, sono i casi legali più deboli che Trump dovrà affrontare, dato che è semplicemente accusato di mentire piuttosto che di essersi comportato in modo illegale nonostante 26 donne lo abbiano accusato di aggressioni sessuali. Al momento, è probabile che questi casi contro Trump si traducano in un pagamento in denaro o in scuse. Qualcuno potrebbe sperare che il secondo impeachment di Trump e il procedimento legale che potrebbe iniziare contro di lui porterà una misura di censura e la chiusura del suo mandato e correggerà alcuni dei suoi eccessi alla Casa Bianca. Ma è improbabile che ciò accada, se non rischiando di aumentare il suo consenso.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->