venerdì, Aprile 16

Usa, De Blasio attacca Trump: 'Suo è cinico razzismo'

0

Donald Trump usa un cinico razzismo come strumento per promuovere se stesso nelle primarie repubblicane, parola di Bill De Blasio, il sindaco di New York. Un attacco frontale quello del primo cittadino della Grande Mela, in una intervista alla CNN. Facendo riferimento al rifiuto di Trump di sconfessare l’approvazione del leader del KKK David Duke e per la violenza durante alcune sue manifestazioni in questo fine settimana, De Blasio ha detto che il magnate sta sfruttando le divisioni nella cultura americana: «Utilizza il tema della razza come un cuneo e lo usa come strumento strategico. Questo è razzismo, ed è il peggior tipo di razzismo, il razzismo cinico per il proprio tornaconto politico».

Ma ad attaccare Trump sono anche i democratici Hillary Clinton e Bernie Sanders, che affermano come i leader mondiali siano preoccupati della candidatura del magnate e di una sua possibile vittoria, che lo porterebbe alla Casa Bianca. «Alcuni leader mondiali mi hanno chiesto di accettare il loro sostegno per fermare Donald Trump. E qualcuno lo ha fatto pubblicamente. Per esempio, il premier italiano Renzi», il commento dell’ex first lady. Mentre Sanders rincara la dose: «E’ un bugiardo patologico. Trump deve dire ai suoi che la violenza nel processo politico è inaccettabile».

(video tratto dal canale Youtube della CNN)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->