lunedì, Giugno 14

Unioni gay, Strasburgo condanna l'Italia field_506ffb1d3dbe2

0
1 2


La Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo ha condannato l’Italia per la violazione dei diritti di tre coppie omosessuali: ora bisognerà introdurre il riconoscimento legale per le coppie dello stesso sesso, fra tre mesi la sentenza sarà definitiva. Il prefetto Mario Morcone in un’audizione parlamentare commenta le cifre dei migranti in arrivo, in linea con l’anno passato, e il relativo problema dell’accoglienza. In Sicilia Rosario Crocetta passerà all’azione legale contro L’Espresso, che ha pubblicato intercettazioni che non risultano agli atti della Procura di Palermo e promette un mese di riforme prima di valutare le dimissioni. Mentre in Lombardia il governatore Roberto Maroni è rinviato a giudizio per la vicenda dei contratti Expo. Pier Luigi Bersani critica la politica fiscale preannunciata dal Premier Matteo Renzi, definendola poco di centrosinistra, repliche dal Partito Democratico. Al Senato si discute la riforma della Rai, alla Camera si riorganizzano le presidenze delle commissioni, estromessi Forza Italia e MoVimento 5 Stelle. Infine Flavio Tosi presenta il suo nuovo movimento “Fare”, che al momento aderirà al Gruppo Misto pur rimanendo di area centrodestra.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->