venerdì, Maggio 14

Unicef: allarme malnutrizione nello Yemen Inoltre nelle zone di conflitto gli ospedali non funzionano e i medicinali scarseggiano

0

È la fame uno dei danni maggiori provocati dalla guerra nello Yemen. Circa un milione e trecentomila bambini sotto i cinque anni rischiano la malnutrizione acuta, secondo un rapporto dell’Unicef. In generale oltre 14 milioni di persone, la metà della popolazione yemenita, soffre di insicurezza alimentare. Inoltre nelle zone di conflitto gli ospedali non funzionano e i medicinali scarseggiano.

 “Centonovantadue centri per la cura della malnutrizione hanno smesso di funzionare per la mancanza di combustibile e per il continuo conflitto”, spiega Mohammed Al Saadi, portavoce dell’Unicef. “Perché i centri e gli ospedali sono stati colpiti dai raid aerei o perché sono stati rovinati dalle fazioni armate o perché gli operatori sanitari sono fuggiti”.

Unicef inoltre sta portando avanti la campagna di vaccinazioni contro la poliomielite, avviata lo scorso 9 gennaio, con l’obiettivo di vaccinare oltre 5 milioni di bambini nelle prossime settimane. Gli scontri nel Paese però continuano ad esporre i minori e le loro famiglie a gravi rischi.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->