sabato, Maggio 8

Una lunga amicizia vittoriosa

0

Bangkok – Il Vietnam è sempre grato alla Russia per il suo apporto storico. In occasione delle celebrazioni del 65° anniversario delle relazioni diplomatiche tra le due Nazioni, il Ministro vietnamita per gli Affari Esteri, Pham Binh Minh, ha colto l’occasione per ricordare quanto sia stato importante l’appoggio della Russia (all’epoca Unione Sovietica) per la vittoria del Vietnam così come per tutto il periodo successivo delle riforme che hanno cambiato e caratterizzato il volto del Vietnam. A quest’occasione celebrativa si è aggiunto un articolo del Ministro vietnamita pubblicato in occasione della data celebrativa del 30 Gennaio (1950-2015) dove Pham Binh Minh ha anche ricordato che proprio l’Unione Sovietica è stata una delle prime Nazioni a riconoscere e stabilire relazioni diplomatiche col Vietnam. L’evento ha segnato una pietra miliare nelle relazioni bilaterali e rafforza la fondazione di una proficua amicizia tra i due Paesi, ha affermato per iscritto il Ministro vietnamita.

L’articolo, intitolato ‘La Partnership Strategica Comprensiva Vietnam-Russia. Un Corso di 65 anni’ offre una prospettiva di ampio respiro sulle relazioni tra Vietnam e Russia e mette in luce le opportunità potenziali per le future cooperazioni. Il Ministro ricorda che il supporto materiale, politico ed economico che l’Unione Sovietica ha offerto al Vietnam durante la guerra per la sua indipendenza, la libertà e la riunificazione, ha giocato un ruolo significativo nella vittoria finale del Vietnam nella primavera del 1975.

Inoltre, migliaia di ufficiali ed esperti vietnamiti sono stati addestrati in Russia, diventando poi parte integrante del processo di riforma del Vietnam, lì denominato ‘Doi Moi’

L’assistenza dell’Unione Sovietica ha anche contribuito a rafforzare lo sviluppo di vari settori del Vietnam, specialmente in ambito energetico, nell’industria, nell’agricoltura, nella scienza e nella tecnologia.

Fin da quando Russia e Vietnam hanno stabilito una Partnership Strategica nel 2011 e successivamente l’hanno elevata a Partnership Comprensiva nel 2012, la loro cooperazione ha poi dato numerosi frutti positivi. «Innanzitutto si è creato» –ricorda il Ministro vietnamita nel suo scritto- «un clima di fiducia reciproca e diverse forme di affiliazione sono state messe in luce proprio grazie alle positive relazioni tra Vietnam e Russia».

Entrambe le parti hanno un puntuale incontro annuale di alto profilo e mettono a punto un coordinamento stretto ai Forum internazionali, specialmente quando si tratta di partecipare in momenti importanti presso le Nazioni Unite ed altre organizzazioni internazionali dove l’ASEAN svolge un ruolo cruciale, come ha ricordato poi anche il Ministro vietnamita nel suo articolo.

E’ cresciuta negli anni anche la cooperazione economica basata su quattro pilastri principali quali il commercio, gli investimenti, il petrolio, il gas e l’elettricità.

Il commercio bilaterale ha raggiunto un controvalore di 3 miliardi di Dollari USA nel 2014 dai 500 milioni di Dollari USA del 2001, bisogna aggiungere poi che i negoziati finalizzati ad un accordo di libero scambio tra Vietnam e l’Unione di Protezione Russia-Kazakistan-Bielorussia sono stati completati.

Le crescenti affiliazioni nel settore del petrolio e del gas hanno messo in moto entrambe le economie ed una nuova pietra miliare è stata raggiunta anche nella collaborazione nel settore dell’energia nucleare.

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->