sabato, Ottobre 23

Una coppa di sci per celebrare Giovanni Paolo II Si disputa da 21 anni a Wisla, nel sud della Polonia. Tutti i preti in pista per ricordare il pontefice e la sua passione

0

Una gara di sci in abito talare? Ebbene sì. esiste. Ed è dedicata a Giovanni Paolo II, un pontefice ‘sportivo’. Il Pontefice era un buon sciatore e andava spesso a sciare, in incognito, in Abruzzo, anche dopo l’attentato del 1981.

La prima fuga di Giovanni Paolo II avvenne il 2 gennaio 1981, e fu verso Ovindoli. A raccontarla monsignor Dziwisz: «All’arrivo alla stazione sciistica di Ovindoli il Papa si è comportato come un normale sciatore. Era vestito come un qualunque sportivo e faceva la coda come tutti, anche se per la sua sicurezza uno di noi la precedeva e un altro si poneva dietro di lui. Vi sembra impossibile che nessuno l’abbia riconosciuto? E’ proprio così, d’altra parte chi poteva immaginare di fare la fila al fianco del Papa sugli sci?».

Ventuno anni fa quando venne inaugurata la Coppa Giovanni Paolo II a Wisla, nel sud della Polonia, Karol Wojtyła diede la sua benedizione. Oggi, due decenni dopo, preti e seminaristi indossano gli sci e gareggiano l’uno contro l’altro nello slalom.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->