lunedì, Giugno 21

Una 'casa' prêt-à-porter per migranti field_506ffbaa4a8d4

0

Alcuni studenti del corso di Interior design and textiles del Royal College of Art di Londra hanno progettato un rifugio indossabile per migranti. Si tratta di un tre in uno, un impermeabile, un sacco a pelo o una tenda, ideale per stare al caldo e proteggersi dalle intemperie.

L’idea è di distribuire il rifugio a buon mercato, per questo è stato realizzato con materiali economici e sostenibili. In particolare sono stati usati il Tyvek, un materiale resistente alla pioggia ma morbido e leggero, e il Mylar, una pellicola in poliestere utilizzata anche dai maratoneti per proteggersi dall’aria o nelle tute spaziali. All’interno sono costruite delle tasche in cui proteggere e conservare i propri oggetti personali.

L’obiettivo del progetto è la produzione in serie dei rifugi per poterli distribuire dove c’è più bisogno attraverso le associazioni e le organizzazioni, pensata per essere distribuita a un costo abbordabile per le agenzie e non come soluzione a lungo termine. Per questo è stata lanciata una campagna di crowdfunding attraverso la piattaforma Kickstarter. Occorre raccogliere 300 mila sterline per realizzare i rifugi.

 

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->