sabato, Aprile 17

Un altro attentato in Bangladesh, a Kishoreganj field_506ffbaa4a8d4

0

Ancora paura in Bangladesh: un attacco terroristico a Kishoreganjha provocato almeno due morti e oltre dieci feriti, vicino a un luogo di culto musulmano, nel corso di un raduno per la festa di Id al-Fitr, che segna la fine Ramadan. Sulla dinamica bisogna ancora far luce, ma sembra che un gruppo di assalitori abbiano cominciato a lanciare ordigni esplosivi contro le forze dell’ordine. In seguito allo scoppio e agli spari, migliaia di fedeli che erano impegnati nelle preghiere, si sono dati alla fuga terrorizzati. La polizia riferisce che l’esplosione è avvenuta fuori da una scuola, il liceo Azim Uddin, vicino a un reparto di agenti di polizia, nel corso della preghiera a cui stavano partecipando circa 200 mila persone.

Si consuma così un’altra strage a 17 chilometri a nord di Dacca, a pochi giorni dalla prima, proprio in un ristorante di Dacca, rivendicata dall’Isis e in seguito a cui sono morte 20 persone, tra cui 9 italiani. Ma, questa volta, secondo il governo, l’attentato non avrebbe matrice fondamentalista, bensì politica.

(Video tratto dal canale Youtube: Zee News)

Di seguito, il video in italiano, dal canale Euronews: http://it.euronews.com/2016/07/07/ancora-un-attentato-in-bangladesh-morti-poliziotti/

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->