sabato, Settembre 25

Uk, gli estremisti saranno trattati come i pedofili Leggi più severe da parte del governo di David Cameron

0

«Gli estremisti saranno trattati come pedofili e vietato loro di lavorare con i bambini e le persone vulnerabili», ha annunciato ieri il Primo Ministro inglese David Cameron. «Non va bene parlare solo di estremismo violento, abbiamo bisogno di confrontare tutti gli estremismi e di riconoscere che il veleno di ogni estremismo sta nel corrompere le menti giovani, dunque dobbiamo fermarlo proprio lì dove nasce». Le autorità riferiscono che più di 750 giovani inglesi musulmani hanno finora viaggiato verso la Siria e l’Iraq per unirsi all’Isis. Di questi, circa 350 sono tornati in patria. La strategia anti-terrorismo del Governo prevede anche un’estensione di potere per il sequestro preventivo del passaporto a giovania rischio’ (minori di 18 anni) e una serie di restrizioni per ipredicatori radicaliche pubblicano materiale online e per gliattivisti del terrore’ a cui sia appunto impossibilitato di lavorare a contatto con i bambini.

Theresa May del Partito Conservatore, Segretario di Stato per gli Affari Interni, dice ai microfoni di ‘Sky News’ che solo «un piccolo numero di genitori finora ha fatto domanda per il ritiro del passaporto dei figli».

 

(dal canale ‘Youtube’ di ‘Global News Room‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->