mercoledì, Settembre 22

Uganda: Museveni a vita? Scoppia il caos Proteste in Parlamento dopo la decisione di modificare la Costituzione per permettere al presidente di ricandidarsi

0

In Uganda il Parlamento ha approvato una modifica della Costituzione che permetterà al presidente Yoweri Museveni di ricandidarsi e mantenere il suo incarico fino al 2031. E’ stato tolto il ‘cavillo’ che impediva a chiunque avesse meno di 35 o più di 75 anni di diventare presidente.

Museveni, 73 anni e che è al potere dal 1986, non avrebbe potuto essere rieletto alle elezioni del 2021 senza questo intervento legislativo del Parlamento ugandese. La nuova legge prevede anche l’introduzione del limite di due mandati per la presidenza, ma solo a partire dal 2021.

Ovvio che a scatenarsi sia stata l’opposizione, che ha definito quest’azione un tentativo di Museveni di rimanere al potere per tutta la vita. La maggioranza ha negato le accuse, sostenendo che la legge è stata pensata per eliminare la discriminazione che esisteva contro le persone più anziane. Mwambutsya Ndebesa, politologo dell’Università ugandese di Makerere, ha detto ad ‘Associated Press‘: «È un giorno buio e un passo indietro verso il disastro. Non vedo niente di positivo in quello che è successo».

(video tratto dal canale Youtube del Telegraph)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->