sabato, Maggio 8

UE: Spagna e Portogallo, niente sanzioni

0

Spagna e Portogallo possono respirare. L’Unione Europea ha concesso più tempo ai due Paesi per mettere in ordine le proprie finanze pubbliche, evitando quella che sarebbe stata la prima sanzione contro uno stato membro per il ritardo nel rientro del deficit. A far pendere la bilancia dal lato della clemenza da parte della Ue il fatto che sia Lisbona che Madrid stiano vivendo tensioni politiche particolarmente forti, ma ad incidere forse anche il prossimo referendum in Gran Bretagna sulla permanenza: meglio dare l’impressione di essere più ‘morbidi’.

 

Il Commissario Pierre Moscovici ha ammesso che i timori sul piano politico hanno giocato un ruolo importante nel determinare la decisione: «Non è il momento giusto né economicamente né politicamente per intraprendere un’azione punitiva contro la Spagna e il Portogallo». E ora i due Paesi promettono di dare vita a nuove riforme per arrivare ad un deficit sotto il 3%.

(video tratto dal canale Youtube della Reuters)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->