sabato, Maggio 8

UE: quali norme per i migranti?

0

Ieri, Ministri degli Affari Europei hanno preso una decisione storica di trasferire 120.000 profughi provenienti dalla Grecia, l’Italia e altri Stati membri, direttamente colpiti dalla crisi dei rifugiati, meno di due settimane dopo che la Commissione si era fatta avanti con la sua proposta. La Commissione ha accolto favorevolmente tale decisione in una dichiarazione. Alla conferenza stampa successiva alla Giustizia straordinario e Consiglio affari interni, primo vicepresidente Frans Timmermans ha dichiarato: “Questa decisione è un elemento importante ed essenziale in quello che è un approccio molto più grande che dovremo prendere. Odierne decisione non sarà risolvere la crisi, ma senza di essa non ci sarebbe stato nella possibilità di compiere i passi successivi. ” Il Commissario Dimitris Avramopoulos ha dichiarato: “Insieme a 40,000 persone dalla decisione del Consiglio della scorsa settimana, siamo ora in grado di trasferire un totale di 160.000 rifugiati provenienti da Stati membri che sono sotto pressione. Questo è un momento storico per la politica migratoria a livello europeo.” 

La Commissione europea ha adottato oggi 40 decisioni di infrazione contro diversi Stati membri per non aver attuare pienamente la normativa che compone il sistema europeo comune di asilo. In seguito al secondo pacchetto attuazione dell’agenda europea sulle migrazioni, la Commissione europea sta intensificando i propri sforzi per garantire la piena applicazione del diritto dell’UE in materia di migrazione e asilo. I pezzi di legislazione in questione sono legati al focus più giusto, ossia alle decisioni migliori in materia di asilo e di qualità più veloce (direttiva sulle procedure d’asilo); garantendo la presenza di condizioni umane fisiche di accoglienza (come l’alloggio) per i richiedenti asilo in tutta l’UE (direttiva accoglienza); e chiarire i motivi per la concessione della protezione internazionale (direttiva qualifiche). Il Primo Vice-presidente della Commissione Europea Frans Timmermans, ha dichiarato:Solidarietà e responsabilità sono due facce della stessa medaglia leader dell’UE in un Consiglio europeo straordinario nel mese di aprile hanno chiesto il recepimento rapido ed una piena ed efficace attuazione del sistema europeo comune di asilo per garantire comuni norme europee nell’ambito della legislazione vigente “. Il Commissario Dimitris Avramopoulos ha detto:In Europa tutti devono rispettare gli standard concordati, in modo che riceviamo i richiedenti asilo. Tutti gli Stati membri partecipanti, deve elaborare le loro domande di asilo in base ai criteri e alle norme comuni, che sono utilizzati dalle autorità nazionali per determinare se una persona ha diritto alla protezione internazionale.
Per gestire la crisi dei rifugiati la Commissione si propone azioni prioritarie da intraprendere nei prossimi sei mesi. Il Presidente Juncker ha presentato queste mozioni ai capi di Stato e di governo questa sera a un vertice informale. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker ha detto: “La decisione di trasferire 160.000 persone provenienti da più Stati membri colpiti è una storica prima e un genuino, espressione lodevole della solidarietà europea non può essere la fine della storia, ma è il tempo per ulteriore, coraggioso, determinato e un’azione concertata da parte dell’Unione Europea, dalle sue istituzioni e da tutti gli Stati membri“. La comunicazione delinea misure immediate operative, il sostegno al bilancio, l’attuazione del diritto comunitario, così come obiettivi a medio termine, come parte dell’approccio globale dell’agenda europea sulle migrazioni.
Il Presidente Juncker ha aggiunto: “ci forniscono i fondi per combattere questa crisi. In un discorso alla conferenza di alto livello “bilancio UE focalizzato sui risultati“, ha detto il presidente Juncker “bisogna ora, prima di tutto, per usare il bilancio per risolvere la crisi dei rifugiati“, invitando gli Stati membri ad aiutare. “Se si vuole veramente aiutare queste persone, è necessario fornire i fondi necessari per combattere questa crisi“. In un discorso diretto agli Stati membri che erano riuniti allo stesso tempo in una riunione straordinaria dei ministri degli Affari europei Ministri per discutere le proposte della Commissione per il trasferimento dei rifugiati, il presidente Juncker ha detto che “la chiusura delle frontiere non è la soluzione. Se si è sopravvissuta bombe e la guerra, e attraversato il Mediterraneo in un gommone, un recinto non si fermerà “. Sottolineando la necessità di mostrare solidarietà, il presidente Juncker ha detto che “si tratta di una parola facile da pronunciare, ma è una parola vuota se non è seguita da azioni“. 
E’ di € 135 milioni dal Fondo europeo di sviluppo regionale per una crescita intelligente nelle Isole Baleari. La Commissione europea ha adottato ieri il programma operativo 2014-2020 per le Isole Baleari, del valore di circa € 270 milioni. Gli investimenti potranno aprire la strada per una crescita intelligente e sostenibile nella regione. Commissario per la politica regionale Corina Creţu ha dichiarato:Sono particolarmente orgogliosa del programma che abbiamo adottato ieri, ma sarà aumentare la competitività dell’economia regionale creando posti di lavoro in settori ad alto valore aggiunto e per sostenere l’internazionalizzazione delle piccole imprese locali“. In linea con la strategia di specializzazione intelligente delle Isole Baleari, risorse sosterranno l’economia a basse emissioni di carbonio entro promozione dell’efficienza energetica e aumentando l’uso delle energie rinnovabili nelle imprese e infrastrutture pubbliche. Essi potranno anche potenziare le capacità di ricerca e innovazione delle piccole e medie imprese locali. Nel periodo di programmazione 2014-2020, la Spagna beneficerà di 28600000000 € di finanziamenti della politica di coesione. La Commissione ha approvato l’aggiunta di tre nuovi prodotti per il registro delle indicazioni geografiche protette (IGP) e denominazione di origine (DOP) Protetta. Questi sono, per la Croazia, ‘Baranjski kulen’ (IGP), una salsiccia fermentata prodotto nella regione di Baranja e base di carne di maiale pressati, condito con paprika, aglio e pepe; per la Spagna, ‘Melon de Torre Pacheco-Murcia’ (IGP), un melone dolce coltivato a Murcia; e per l’Italia, ‘Patata novella di Galatina’ (DOP), una patata piantato e raccolto in provincia di Lecce, una zona conosciuta per la sua terra rossa e sabbiosa. Queste denominazioni saranno aggiunti alla lista di oltre 1.290 prodotti già protetti. La Commissione europea ha approvato ai sensi del regolamento UE sulle concentrazioni, la creazione di una joint venture da Barloworld Handling limitata del Regno Unito e della Germania BayWa Aktiengesellschaft. Barloworld Handling appartiene al gruppo sudafricano Barloword che produce movimento terra, sistemi di alimentazione, movimentazione dei materiali e macchine per l’agricoltura, automotive e servizi di logistica. BayWa è un gruppo tedesco attivo nel settore agricolo, materiali da costruzione e di energia. La joint venture distribuirà macchine agricole e parti e fornire servizi relativi in Zambia in un primo momento, e può diventare attivo in altre aree sub-sahariana. La Commissione ha concluso che l’acquisizione proposta solleverebbe problemi di concorrenza perché la joint venture avrà nessuna o trascurabile attività all’interno dello Spazio economico europeo (SEE). L’operazione è stata esaminata secondo la procedura di esame delle concentrazioni semplificata. La Commissione europea ha approvato ai sensi del regolamento UE sulle concentrazioni, la creazione di una joint venture da Amcor Group GmbH (“Amcor”), della Svizzera e della Sidel Participations SAS (“Sidel”) della Francia. Amcor è un produttore e fornitore di prodotti per l’imballaggio rigidi e flessibili per il cibo, bevande, sanità, casa e per la cura e del tabacco personali. Sidel è un fornitore globale di apparecchiature e soluzioni di imballaggio, in particolare macchine a soffiatura per il soffiaggio di bottiglie di plastica PET e macchine di riempimento per bottiglie e lattine di plastica e di vetro. Sidel è controllata dal gruppo Tetra Laval. La joint venture svilupperà il “tecnologia LiquiForm”. Questa tecnologia renderà possibile la produzione di macchine che uniscono il soffiaggio e il riempimento di bottiglie di plastica (attualmente richiedono un’operazione a due fasi). La Commissione ha concluso che l’acquisizione proposta solleva problemi di concorrenza, perché Amcor e Sidel di attività non si sovrappongono, e perché la “tecnologia LiquiForm”, quando sarà disponibile, sarà un prodotto interamente nuovo che attualmente non è in concorrenza con i suoi genitori «attività. L’operazione è stata esaminata secondo la procedura di esame delle concentrazioni semplificata.

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker e il Collegio sono oggi ricevuti da Vítor Manuel da Silva Caldeira, Presidente della Corte dei conti europea, e membri della Corte dei conti per l’annuale incontro regolare tra le due istituzioni. Durante l’evento, i membri della Commissione europea e della Corte dei conti formeranno tre gruppi di discussione che trattano i seguenti argomenti: posti di lavoro, la crescita e gli investimenti; clima ed energia; e la migrazione. La visita della Corte dei conti viene prima della presentazione della relazione annuale della Corte dei conti nel mese di novembre. Ieri il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker ha nominato la sig.ra Catherine Day come consigliere speciale per le questioni strategiche riguardanti il quadro finanziario pluriennale. Catherine Day, un cittadino irlandese, è stato segretario generale della Commissione europea dal 2005 fino al suo pensionamento, il 31 agosto 2015, dopo un totale di 36 anni di servizio civile europeo. Tra il 2011 e il 2013, la sig.ra Day ha partecipato attivamente ai negoziati del quadro finanziario pluriennale 2014-2020. Il 24 settembre, il vicepresidente responsabile per l’Unione Energia, Maroš Šefčovič si recherà a Helsinki, in Finlandia rendendo il paese il 15 dell’Energia dell’Unione Tour. Come nel precedente Stati membri ha visitato, il vicepresidente Šefčovič trasmetterà i benefici dell’Unione Energia nel contesto nazionale – per l’industria, i consumatori e l’ambiente. Giovedì, il vicepresidente ha incontrato il primo ministro finlandese, Juha Sipilä, nonché con il ministro degli Affari economici, Olli Rehn e membri del Parlamento della Finlandia. Vicepresidente Šefčovič continua il suo programma il Venerdì a Vaasa, dove visiterà la scuola più efficiente dell’energia in Finlandia, partecipare a eventi dialogo dei cittadini con gli eurodeputati finlandesi e incontro con le imprese locali representatives. Nel punto principale della sua visita il vice-Presidente Šefčovič ha detto “la creatività e l’innovazione finlandese reso il paese un precursore quando si tratta di fonti di energia rinnovabili. L’Unione Energia aiuterà Finlandia capitalizzare il suo successo passato e aumentare la sicurezza dell’approvvigionamento“. Il commissario visiterà Jourová Kiev il 23-25 settembre. Lo scopo della visita è quello di sostenere il processo in corso di riforma giudiziaria e la lotta contro la corruzione, come ha ricordato il presidente Juncker nello Stato dell’Unione discorso. E’ la prima visita di un Commissario Giustizia in Ucraina. Davanti a lei visita, il commissario Jourová ha dichiarato: “L’Ucraina ha avviato importanti riforme nel settore giudiziario nel corso degli ultimi mesi. Ora devono essere tradotti in azioni concrete sul campo non vedo l’ora di incontrare i funzionari ucraini, ma le parti interessate anche coinvolti nel attuazione delle riforme per preparare iniziative future a sostenere ulteriormente l’Ucraina a migliorare lotta contro la corruzione e la criminalità organizzata “. Durante il suo viaggio, il Commissario Jourová incontrerà i leader politici, tra cui il presidente Poroshenko, il Primo Ministro Yatsenyuk e Ministro della Giustizia Petrenko, diversi attori del sistema giudiziario, tra cui vice procuratore generale Davit Sakvarelidze, nonché rappresentanti del Parlamento ucraino (Rada). Commissario Jourová discuterà anche la riforma della giustizia, con esperti del settore, la società civile e gli attori sul campo che seguono la riforma e attuare progetti comunitari.

La Commissione lancia oggi una consultazione pubblica sulle norme per il mercato unico digitale. Le norme sono strumenti importanti per rendere i sistemi diversi di lavorare insieme. Essi possono promuovere l’innovazione e rafforzare la competitività dell’industria europea. Con questa consultazione, la Commissione intende raccogliere opinioni sulle priorità per gli standard in settori tecnologici chiave quali il cloud computing, la sicurezza informatica, comunicazioni 5G, eHealth, trasporti intelligenti e smart cities. I contributi serviranno a costruire una priorità ICT Standards Piano, come indicato nella strategia per il mercato unico del digitale presentato dalla Commissione il 6 maggio. La consultazione pubblica è aperta fino al 16 dicembre. Oggi la Commissione sta segnando il 10° anniversario della Notte Europea dei Ricercatori, un evento che celebra la scienza annuale e incoraggiare i giovani a intraprendere una carriera nel settore della ricerca. Sotto la scienza slogan è ‘Wonder-ful!’, un evento speciale a Bruxelles oggi offre ai cittadini la possibilità di incontrare i ricercatori finanziati dall’UE, prendere parte a discussioni sulla ricerca e visitare una mostra di interessanti scoperte scientifiche e innovazioni. Tibor Navracsics, commissario europeo per l’Istruzione, gioventù, cultura e sport, si unirà l’evento per premiare i vincitori della Scienza Slam europeo, un concorso per i ricercatori che meglio presentano il loro lavoro al pubblico in tre minuti. In vista della manifestazione, il commissario Navracsics ha dichiarato: “Sono entusiasta che l’Europa è oggi di nuovo in fermento con la scienza Ogni anno, Notte dei Ricercatori ‘porta milioni di europei a contatto con i ricercatori all’avanguardia, mostrando che la scienza è divertente e guida sociale ed progesso economico!  Vogliamo anche usare questi eventi per promuovere gli investimenti nella scienza e speriamo di ispirare i più giovani a diventare ricercatori – l’Europa avrà bisogno di un extra di un milione di scienziati entro il 2020“. L’evento speciale di Bruxelles sarà seguito da una serie di ricercatori ‘Notti in 250 città europee’ di Venerdì 25 settembre. Questi eventi permetteranno al pubblico di scoprire l’impatto della scienza sulla vita quotidiana; dando loro queste opportunità in uscita da seguire un medico per un turno di notte in Estonia o assistere una simulazione temporali in Romania.

(tratto dalla sezione ‘Audiovisual Services’ della ‘Commissione Europea’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->