domenica, Ottobre 24

Ucraina, omaggio ai caduti di Maidan a due anni dalla rivolta Un gruppo di nazionalisti ha attaccato alcuni uffici di banche russe nella capitale

0

In Ucraina è stato il momento di ricordare la rivolta di piazza Maidan, che due anni fa portò al rovesciamento di Viktor Yanukovich. A rendere omaggio alle oltre cento persone morte durante la contestazione, che poi è sfociata nel conflitto nell’est del Paese contro i ribelli russi, anche il presidente Petro Poroshenko e la moglie Marina. Due anni dopo i cittadini si trovano di fronte a un governo in crisi, una grave recessione e alla corruzione ancora dilagante.

Mentre a piazza Maidan, i cittadini si raccoglievano per commemorare i caduti, un gruppo di nazionalisti ha invece pensato bene di attaccare alcuni uffici di banche russe nella capitale. Proprio nell’Est dell’Ucraina la tensione rimane alta: niente elezioni locali e non è stato concesso neanche il decentramento, previsto dagli accordi di Minsk. E il governo russo, che continua a concentrare le proprie forze in Siria, non molla comunque la presa.

(video tratto dal canale Youtube di Euronews)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->