domenica, Maggio 22

Ucraina: guerra totale, propaganda e sistema SWIFT L’analisi di Luis Garvía Vega, Universidad Pontificia Comillas

0

Più di 20 anni fa, i cinesi Qiao Liang e Wang Xiangsui scrissero, nel 1999, la loro profetica ‘Guerra senza limiti’ (qualcosa come la guerra senza restrizioni). A quel tempo il vantaggio tecnologico degli Stati Uniti era indiscutibile, e la proposta del libro era quella di cercare il modo di superare un nemico militarmente superiore nel nuovo ambiente competitivo condizionato dalla globalizzazione.

Nuovi fronti di battaglia

La tesi fondamentale era di evitare lo scontro militare diretto e liberarsi della guerra su altri frontali di battaglia come legale, economica e, naturalmente, dai media.

È ancora presto per ottenere certe conclusioni e solo i libri di storia spiegheranno se la Cina è stata in grado di vincere la terza guerra mondiale senza sparare un singolo colpo. Qual è il fatto che il libro di Lian e Ziangsui è una lettura obbligatoria nelle principali accademie militari del mondo. Aggiornamento del tuo messaggio, nel mondo digitale i bordi scompaiono. E la Cina ci ha dato una lezione magistrale di comunicazione in tempi di pandemia negli ultimi due anni.

Prima di raggiungere l’invasione russa dell’Ucraina, lasciare un altro rodeo, ancora più grande in questo caso. Parliamo ora della rilevanza che la propaganda ha per la guerra. Nell’autunno del 1938, durante la guerra civile spagnola, l’esercito rivolto ‘bombardato‘ con pane bianco la città affamata di Madrid. Allo stesso tempo, gli spettacolari film di Leni Riefenstahl hanno esaltato il potere della Germania nazista. Qualche anno dopo, avrebbero fatto le spettacolari superproduzioni della guerra di Hollywood.

Nella guerra industriale iniziò ad essere, quasi importante per annientare il nemico, raccontare una storia che giustificava quell’annientamento. L’uso di pompe nucleari contro la popolazione civile ha significato la cima della guerra industriale.

Nel mondo digitale, il marketing della distruzione del nemico è molto più importante. La guerra è ingiustificabile, e, tuttavia bene la storia è costruita, nessuno può combattere contro le immagini di Innocent Dead. Il marketing copre la propaganda, ma va molto oltre. Il marketing riguarda conoscere le esigenze dei clienti e guida tutta l’energia dell’azienda per soddisfare queste esigenze.

In una guerra che si svolge in un mondo digitale non ci sono limiti (è illimitato) e i campi di battaglia si moltiplicano. Stiamo vedendo grandi manifestazioni di sostegno nelle grandi capitali europee, i gruppi di Whatsapp creano opinioni, Eurovision e il Congresso mondiale mobile espellere la Russia dai loro eventi. Le finali di Champions si muovono da San Pietroburgo a Parigi. FIFA annuncia anche sanzioni. La lotta tra l’immagine pubblica di Volodímir Zelenski e Vladimir Putin è una mappa più del conflitto.

E in questo nuovo quadro di Belic appare come il campo di battaglia l’economia. È sempre stato lì, ma non è mai stato possibile gestire come ora in tempo reale. L’annuncio della swift disconnessione delle banche russe va su questa linea.

Una rete per 11.000 banche

Swift è un sistema di messaggistica che consente alle banche di comunicare tra loro. Quando è stato fondato, nel 1973, collegato a 239 banche in 15 paesi; Nel 2022 oltre 11.000 organizzazioni bancarie e titoli in oltre 200 paesi e territori operano con questo sistema.

Per operare attraverso Swift ogni banca ha il proprio codice (chiamato anche codice BIC) composto da 8 cifre che identificano l’entità, il paese e la località in cui ha la propria sede. Questo codice è un meccanismo di sicurezza per i trasferimenti internazionali che evita errori, velocizza le transazioni e risparmia i costi.

Se viene espulsa una Swift Bank, ti ​​isolati dal mondo. Se viene espulso un intero paese, è lasciato senza partecipare al sistema finanziario internazionale. La scelta della Russia in questo modo potrebbe portare conseguenze dirette sia per gli attuali cittadini che per gli oligarchi. Nel 2012, ad esempio, 30 istituti finanziari dell’Iran sono stati espulsi dal sistema, compresa la sua banca centrale, come risposta punitiva al suo programma di energia nucleare.

Conseguenze dell’espulsione

Scegliere un paese prendendolo dall’operazione finanziaria internazionale eseguita attraverso Swift ha un impatto diretto sulla sua economia.

Il pareione dell’economia internazionale avrebbe avuto un impatto diretto sull’interno. La Banca Centrale russa sarebbe stata costretta ad aumentare i tassi di interesse per proteggere il rublo, che non avrebbe evitato la loro forte svalutazione e l’impressione di massa della nuova valuta per cercare di mantenere la domanda.

Il rischio di liquidità si materializzarebbe e la gente sarebbe andata a massa per prelevare denaro dalle banche, causando così la bancarotta del sistema finanziario interno russo. L’inflazione allora cambierebbe a casa, e il problema principale della popolazione russa sarebbe quello di trovare il cibo. Tutto sta accadendo alla velocità di Internet.

Questa è la teoria, la pratica sta per dimostrare poiché ci sono alternative al sistema Swift. Ci sono esperti che affermano che, sebbene la disconnessione russa avrebbe portato problemi alla loro economia, non avrebbe gli effetti negativi che i paesi occidentali si aspettano. Dal 2014, quando gli Stati Uniti hanno minacciato con la sua espulsione dal sistema, la Russia ha sviluppato SPF, il proprio meccanismo bancario. Di fronte alle nuove minacce di espulsione a causa dell’invasione dell’Ucraina, la Russia ha invitato le istituzioni finanziarie internazionali a partecipare a SPFS.

Il problema principale affrontato da Putin non è la singola sanzione, ma l’applicazione congiunta di tutte in un ambiente digitale. Le informazioni sono viralizzate e viene eseguita. I principali oligarchi russi conoscono sia l’economia che il marketing internazionale, e se la Cina non sostiene con il necessario rafforzamento, la posizione della Russia, è possibile che Putin sia a breve termine senza i necessari supporti nazionali e internazionali.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->