Turchia: primo Maggio, manifestazioni contro Erdogan Almeno 45 i manifestanti arrestati

Ieri, in Turchia, nonostante i blocchi di 25mila agenti della polizia locale e il divieto imposto (tranne che ad alcuni esponenti delle organizzazioni dei lavoratori) dalle autorità turche di marciare verso Piazza Taksim – luogo simbolo del Primo Maggio – dei piccoli gruppi di rappresentanti sindacali sono riusciti a deporre fiori lì dove il Primo Maggio di quarant’ anni fa, nel 1977, 34 persone furono uccise da colpi di pistola. 

«Taksim non può essere off limits il Primo Maggio» e «Lunga vita al Primo Maggio»  urlavano i gruppi sindacali, tentanto di raggiungere Piazza Taksim ed arrivando a scontrarsi con la polizia che ha arrestato almeno 45 manifestanti. Secondo i media turchi, altre sei persone sono state arrestate a Maltepe, sulla sponda asiatica, dove era stata autorizzato il corteo dei sindacati.

(Video tratto dal canale Youtube Euronews)