lunedì, Aprile 12

Trump punta sull’industria del carbone

0

Rilanciare l’industria del carbone per aumentare l’indipendenza energetica degli Usa e ricreare migliaia di posti di lavoro persi nelle miniere con le restrizioni introdotte da Barack Obama. Donald Trump spiega così l’ordine esecutivo che manda in naftalina diversi provvedimenti che facevano parte del piano dell’ex presidente contro il riscaldamento globale.

«Troppo a lungo le nostre agenzie federali hanno agito da barriera contro lo sviluppo razionale e sostenibile» ha detto il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer. Gli amministratori dovranno far uso della «migliore evidenza scientifica» disponibile nelle loro analisi, e trarre le conclusioni eliminando le regole vigenti. Trump ha subito chiesto all’Epa di eliminare i vincoli alle emissioni tossiche «decise da Obama ai danni delle centrali energetiche», a cominciare dalle centrali a carbone, fino alle pratiche estrattive di petrolio e gas.

Obama tre anni fa aveva chiesto una riduzione del 37% delle emissioni di Co2 alle centrali energetiche, e ciò aveva portato le prime quattro aziende che gestivano le centrali a carbone a chiudere i battenti. L’amministratore della quinta, Roger Murray della Murray Energy Corp, era al fianco del presidente ieri al momento della firma, segno proprio che il messaggio doveva arrivare forte e chiaro in casa democratica.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->