martedì, Maggio 18

Trump e il problema con le ex Playmate Sesso in cambio di un rapporto consensuale. E' l'accusa che Karen McDougal muove nei confronti del presidente

0

Sesso in cambio di un rapporto consensuale. E’ l’accusa che la modella ed ex playmate Karen McDougal muove nei confronti del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’ex playmate si sarebbe fortemente offesa dopo che Trump le avrebbe offerto i soldi e lo ha raccontato alla ‘Cnn‘.

La McDougal ha fatto causa alla American media inc, la società editrice del Nazional Enquirer, per aver comprato in esclusiva alla vigilia delle presidenziali, senza pubblicarla, la storia del suo affaire con Trump una decina di anni fa. L’affaire fu negato dal tycoon, anche se a mediare l’accordo da 150mila dollari fu il suo avvocato Michael Cohen, lo stesso al centro di una vicenda analoga con protagonista la pornostar Stormy Daniels. «Dopo il rapporto intimo, tentò di pagarmi e davvero non sapevo come prenderla», ha raccontato la McDougal, «Non sono quel tipo di donna», fu la sua riposta al presidente. «Oh, sei veramente speciale rispose lui», ha riferito.

Quanto a Melania Trump, che l’attuale presidente Usa aveva sposato durante il presunto affaire, Karen ha espresso rimorso e si è scusata: «Cosa posso dire tranne che mi dispiace? Mi dispiace, non vorrei che fosse fatto a me». Insomma per Trump, come per altri presidenti Usa, le questioni sessuali sembrano essere un vero problema, oltre che un vizio.

(video tratto dal canale Youtube di Wochit Politics)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->