lunedì, Agosto 2

Trading online: consigli e suggerimenti per investire con eToro nel 2021 Il broker fintech israeliano vanta una proposta ampia e diversificata, con la possibilità di investire in azioni ed ETF, operare con il trading CFD e acquistare criptovalute tramite un exchange dedicato

0

Il broker eToro si conferma uno dei punti di riferimento per il trading online in Europa, infatti dopo il boom del 2020 la società fintech israeliana conferma il trend positivo anche in questa prima parte del 2021. Secondo i dati ufficiali pubblicati dall’intermediario, nel primo trimestre eToro ha registrato un aumento del 214% di nuovi utenti, con oltre 3,1 milioni di nuovi iscritti alla piattaforma multi-asset.

Da gennaio a marzo 2021 il patrimonio amministrato è salito a 8,4 miliardi di dollari, con un utile netto di 269 milioni di dollari cresciuto del 72% in confronto al primo trimestre 2020. I risultati positivi per eToro rafforzano la posizione di mercato del broker, continuando ad aumentare la proposta di investimenti criptovalutari, con l’ampliamento degli asset disponibili per gli investitori retail e l’aggiunta di nuovi crypto token come Algorand e Matic.

La proposta di eToro per il trading online

Il successo di eToro nel settore dei servizi di trading online è dovuto a una serie di fattori, aspetti che differenziano le soluzioni d’investimento dell’intermediario nel panorama europeo.

Come riportato anche dalla recensione di eToro a cura degli esperti di Finaria.it, il broker fintech propone diversi vantaggi agli investitori italiani, a partire dalla presenza della licenza CySEC, oltre all’autorizzazione Consob come operatore abilitato ad offrire servizi finanziari in Italia.

Il deposito minimo è leggermente più alto rispetto ad altri broker europei, tuttavia rimane abbastanza accessibile e non troppo elevato. Una delle caratteristiche più apprezzate è senza dubbio il conto demo gratuito, uno strumento essenziale per i trader principianti, con il quale fare pratica senza correre rischi. Da sottolineare anche le ottime recensioni su eToro rilasciate all’interno delle piattaforme indipendenti, a dimostrazione della solida reputazione acquisita dal broker negli ultimi anni.

eToro mette a disposizione anche numerose funzionalità per gli investitori neofiti, come il social trading per unirsi alla community più grande in Europa di trader esperti e principianti. Inoltre con il copy trading è possibile replicare le posizioni degli altri investitori, usando questa funzione automatica per copiare gli investimenti dei migliori trader iscritti nella piattaforma, senza alcun costo aggiuntivo.

Il broker israeliano mette a disposizione anche una piattaforma desktop moderna e semplice da utilizzare, con un’app per smartphone Android e iOS di nuova generazione, con la quale investire e monitorare i mercati direttamente dai dispositivi mobili. Molto gettonato è anche il programma che consente di investire in azioni senza pagare commissioni, ad ogni modo anche sul trading CFD offre spread bassi e strumenti evoluti per l’analisi finanziaria.

Tra le azioni più richieste dagli investitori su eToro ci sono i titoli delle aziende legate alla mobilità elettrica, infatti nel secondo trimestre le azioni di Tesla e Nio si sono confermate le più scambiate all’interno della piattaforma multi-asset.

Oltre alla compravendita diretta dei titoli, o al trading CFD, con eToro è possibile investire in azioni anche attraverso i CopyPortfolios, portafogli tematici diversificati per differenziare gli investimenti e ottimizzare il money management in modo facile ed efficace.

Le soluzioni di eToro per gli investimenti sulle criptovalute

Tra i vantaggi del trading online su eToro ci sono le soluzioni dedicate per gli investimenti sulle criptovalute, asset molto richiesti soprattutto dai trader retail. Innanzitutto l’operatore propone un’ampia gamma di crypto token su cui investire con i contratti per differenza, con più di 26 monete digitali a disposizione. Nella piattaforma sono presenti tutte le criptovalute più blasonate, come Bitcoin, Ethereum e Ripple, oltre a una serie di token emergenti tra cui Stellar, Dogecoin e Compound.

eToro offre anche un exchange avanzato per la compravendita di criptovalute, abbinato a un wallet digitale per la custodia delle monete digitali, fornendo di fatto uno dei servizi più completi per il trading di crypto token. La società fintech sta continuando ad aumentare periodicamente i crypto asset a disposizione degli investitori, come ribadito dal CEO Yoni Assia, rafforzando il connubio tra il broker e l’innovazione tecnologica.

L’attenzione dell’intermediario alle esigenze dei trader privati è infatti uno dei principi cardine del suo modello di business, da sempre incentrato sull’offerta di una customer experience ottimale e in linea con le necessità degli investitori digitali. Nel complesso eToro vanta una proposta ampia e diversificata, con la possibilità di investire in azioni ed ETF, operare con il trading CFD e acquistare criptovalute tramite un exchange dedicato, un approccio che consente all’azienda di conquistare una fetta considerevole del mercato.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->