Teremok: arriva dalla Russia la sfida a McDonald’s Sulle tavole la cucina dell'ex Unione Sovietica, ricca di sapori esotici e di combinazioni a cui non siamo abituati, a poco prezzo

McDonald’s &co. comincino a tremare. Dalla Russia con furore infatti è pronto ad invadere i mercati di mezzo mondo un nuovo concorrente agguerrito. Si tratta di Teremok, che porterà sulle tavole la cucina dell’ex Unione Sovietica, ricca di sapori esotici e di combinazioni a cui non siamo abituati.

Teremok è nata nel 1998, quando Mikhail Goncharov si recò negli Stati Uniti e rimase folgorato da McDonald’s. Decise che anche il suo Paese meritava qualcosa di simile e fondò la sua catena di fast food, basata però sulla cucina veloce russa. Teremok è stato da subito un’idea vincente, in Russia, e si è diffuso rapidamente, con varie sedi. Ma negli ultimi anni i vertici dell’azienda hanno deciso di prendere d’attacco il mercato estero. La prima apertura proprio in territorio ‘nemico’, a New York, sulla 7th Avenue.

Il risultato? Piatti anche con prodotti ‘costosi’ a prezzi bassi e newyorkesi letteralmente impazziti. I prezzi si aggirano fra i 5 e i 10 dollari. Il che vuol dire che si può mangiare una zuppa di salmone, carote, panna ed erbette, o del caviale rosso di salmone in un blini spendendo, appunto, come nelle migliori catene di fast food americane. E Teremok, visto l’ottimo esperimento, è pronto a volare in Europa.

(video tratto dal canale Youtube di Business Insider)