domenica, Luglio 25

Taiwan e le promesse cinesi field_506ffbaa4a8d4

0
1 2


BangkokTaiwan sta rivedendo profondamente la propria posizione nella relazione con la Cina, dopo anni di astio reciproco e separazione. Si tratta di un potere attrattivo, quasi magnetico, che la grande Cina attua in tutta l’area e che ha già avuto test importanti nella Storia recente nello scacchiere Estremo-Orientale e sul versante del Pacifico. Molti osservatori esperti di cose di Geopolitica, però, mettono in guardia Taiwan circa particolari entusiasmi in questa fase di riavvicinamento, anche perché non mancano pure esempi negativi sui comportamenti cinesi soprattutto quando si tratta di sottolineare la sostanza egemonica spesso preponderante in questi casi.

La scomparsa di ben cinque librai di Hong Kong che vendevano libri editi da una casa editrice Mighty Current nota per la pubblicazione di volumi particolarmente critici sulla Cina comunista gettano una luce oscura sulle premesse e sulle promesse cinesi pre-1997 quando l’ex colonia britannica aveva ricevuto rassicurazioni sul fatto che nulla sarebbe stato cambiato rispetto a quanto vissuto nell’arco di 50 anni prima del ‘ritorno’ alla madre Patria cinese. Ad Hong Kong era stato promesso che nulla sarebbe stato apportato in termini di variazione alla cosiddetta Legge Basica – la mini-Costituzione della città-Stato – da parte cinese nei suoi aspetti sistemici in materia di economia, di leggi e nell’ambito economico. Ma oggi abbiamo la prova provata che mostra chiaramente che la Cina non ha finora propriamente rispettato l’autonomia di Hong Kong come era stato preventivato e promesso e viene alquanto difficile credere che possa accadere qualcosa che possa invertire questa direzione nell’immediato futuro.

La scomparsa dei venditori di libri durante le loro visite in terra di Thailandia e Cina hanno innalzato il livello di preoccupazioni in tutta Hong Kong. E l’ultima delle cinque scomparse, quella di Lee Bo, ha davvero scioccato l’intera città-Stato. Si ritiene, infatti che Lee Bo sia stato sequestrato da esponenti ufficiali delle Forze di Sicurezza cinesi le quali hanno operato in clima di aperta ‘illegalità’ sul suolo di Hong Kong e lo abbiano poi fatto passare oltre i confini della Madre Patria cinese.

Se le cose sono effettivamente andate in questo modo, si può benissimo dire che nessuno – tra gli attivisti a favore della Democrazia – oggi possa sentirsi minimamente al sicuro ad Hong Kong. E non vi è alcuna regolamentazione relativa all’attraversamento dei confini né Legge Basica che possa offrire alcun tipo di protezione. Tali preoccupazioni non hanno ricevuto alcun tipo di sollievo dal fatto che la Amministrazione Urbana di Hong Kong, attraverso la propria guida ovvero il Capo Esecutivo Leung sia apparsa più incline ad essere accondiscendente verso i comunisti cinesi piuttosto che ergersi duramente in difesa dei diritti dei cittadini di Hong Kong.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->