Navigazione: UnioneEuropea

Mercosur: stallo con l’UE? Vazquez: noi apriamo alla Cina Uruguay: troppa attesa con l’UE; anche se i leader del Mercosur non concordano, noi procederemo con la Cina
di

I leader del Mercosur, il blocco commerciale sudamericano di Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay, si sono incontrati ieri ad Asuncion. L’Uruguay, il protagonista per rotazione del 52esimo Vertice dei capi di Stato del Mercosur. Tra i presenti, il brasiliano Michel Temer, l’uruguaiano Tabare Vazquez, il paraguaiano Horacio Cartes e, in rappresentanza dell’Argentina, la vicepresidente Gabriela Michetti. A tavolino, gli accordi commerciali con i paesi asiatici e gli altri stati dell’emisfero occidentale, ma anche le chiacchierate quanto attese trattative con l’Unione Europea.

Italia? Più che un medioevo, una Palestina dell’epoca romana -sperando nel Rinascimento- La crisi politica italiana: prospettive e riflessi. La parola a Stefano Fait, analista di macrotendenze
di

Il voto del 4 marzo ha lo stesso potenziale di riverbero globale del Brexit. Ha stabilito che, per la prima volta, nell’Europa occidentale (quella che si considera più civile) una grande nazione con un peso specifico sufficiente a far cambiare rotta all’intero continente è nella posizione di poterlo fare. Molti hanno notato che i rappresentanti più in vista del partito democratico esternano opinioni e valutazioni che sembrano far trasparire un malcelato auspicio che una catastrofe economico-finanziaria si abbatta sugli elettori italiani, a fini pavlovianamente rieducativi: devono imparare a votare come si conviene.

L’altra Europa dei Pirati La voce di un ricercatore e due attivisti: capiamo il presente e il futuro del Partito dei Pirati
di

In Italia è un fenomeno di dimensioni ridotte, ma in molti Paesi europei è tutt’altro che marginale. Dal caso nostrano a quello svedese, dalla genesi del 2006 alle elezioni ceche e islandesi del 2017, abbiamo attraversato il tempo e lo spazio per capire non solo il futuro dei Partiti Pirata europei, ma il destino del web in politica. Mentre si allunga l’ombra della “crisi della democrazia rappresentativa”, nuove forme di partecipazione vorrebbero “integrarla” e “completarla”. I “vecchi” partiti sapranno raccogliere la sfida?
[purchase_link id="268583" text="Acquisto" style="button" color="red"]