Navigazione: Spagna

Coronavirus: smarrimento governativo e presa in giro in Spagna Diario catalano del coronavirus. Il Governo spagnolo rettifica molto perché molto ha sbagliato. La causa di così tanti errori è la ferrea volontà di gestire centralmente la crisi sanitaria in un Paese in cui la Sanità è decentralizzata
di

La rettifica più importante, quella che avrebbe impedito questo grande pasticcio, non arriva: il Governo non dialoga con le regioni, non ascolta il consiglio degli scienziati e vuole imporre la sua visione giacobina dello Stato

Spagna: debito perpetuo per ricostruire l’Europa? Utopia o tattica? La proposta spagnola di un fondo finanziato con debito perpetuo - prodotto finanziario adatto per finanziare investimenti molto redditizi a lungo termine- avanzata dalla Spagna secondo la lettura di Enric Casulleras Ambrós, professore di politica economica alla Universitat Central de Catalunya in Barcellona
di

“La domanda che i capi di Stato europei devono discutere è se ricostruire l’Europa dopo l’epidemia sia un investimento redditizio a lungo termine. Potrebbe non essere redditizio, ma è necessario prevenire un collasso ancora più grande”

Covid-19: non illudiamoci, non andrà tutto bene nell’Europa dei miopi egoisti Il tunnel imboccato è lungo e periglioso. Tutti si sarà chiamati a grandi e gravosi sacrifici. In ginocchio è l’idea stessa di Unione Europea, ferita gravemente da miopia ed egoismo di alcuni Paesi
di

Non c’è solo il Covid-19, che si aggira per l’Europa. C’è anche lo spettro di quella ‘introversione intergovernativa’ che è ancora più insidiosa e letale dei sovranisti dichiarati

Conoscenza dell’inglese: Francia e Spagna superano l’Italia Secondo la nona edizione dell’EF EPI, il livello di diffusione dell’inglese in Europa è tendenzialmente alto, ma alcune delle economie più forti sembrano le più 'deboli' in ambito linguistico
di

Delle quattro principali economie dell’eurozona soltanto in Germania il livello di conoscenza dell’inglese è alto. Francia, Spagna e Italia sono decisamente in ritardo rispetto a quasi tutti gli altri stati membri.

Catalogna: si scrive Tsunami Democràtic, si legge Carles Puigdemont Ecco chi c’è dietro alla piattaforma dell’ottobre di fuoco della Catalogna, gli uomini, le forze politiche, i cervelli di una infrastruttura tecnologica degna dell’inteligence di uno Stato
di

Carles Puigdemont e il leader CUP David Fernández sarebbero dietro a quello che è stato definito come il nuovo marchio dell’indipendenza. Il 26 ottobre il fuoco si potrebbe riaccendere

Catalogna: illegittimità e infondatezza di una pretesa L’autodeterminazione ‘spetta’ ai popoli e non alle etnie. In uno Stato se una parte intende separarsi, può farlo, ma solo alla condizione precisa che tutto lo Stato sia d’accordo, e la Spagna non lo è
di

La lotta catalana è stata condotta in maniera giuridicamente e politicamente sbagliata, perché non ha cercato e non cerca, nel rispetto delle norme di diritto internazionale oltre che di diritto interno, di ottenere e realizzare il consenso dell’intera Spagna

1 4 5 6 7 8 23