Navigazione: Signore

Coronavirus: in chiesa o in moschea a turno, perché no? Nel mondo vi sono luoghi di culto ancora aperti. Per chi crede che la preghiera resti la miglior medicina. Tra Georgia, Polonia, Romania, Russia e Siria. Passando anche per Padre Alberto Maggi, Alessandro Meluzzi, Vittorio Sgarbi e Matteo Renzi
di

Logico, per chi crede, sospettare che la strana coincidenza dell’avvio del Coronavirus nel nostro Paese con l’inizio della Quaresima, il tempo liturgico fondante la fede cattolica, possa per lo più essere letta come un aperto e violento attacco del Maligno al cuore della Cristianità. Al Santissimo Sacramento.