Navigazione: Processo di Khartoum

Sudan: transizione in crisi, la UE si ritira, l’Italia reitera e rilancia A 24 ore dal nuovo massacro di civili, con la UE che blocca la cooperazione con Khartoum, l’Ambasciatore Fabrizio Lobasso, fautore dello sdoganamento di Al Bashir, rilancia la cooperazione italiana
di

Ignorati i frutti dello sdoganamento sudanese: il fallimento del Processo di Khartoum, l’implicazione del Paese nel traffico dei migranti, con UE e Italia perfettamente informate

Rapporto Clingendael: ‘Effects EU policies Multilateral Damage’. Ḥaftar coinvolto nella tratta degli esseri umani Seconda parte del Rapporto del Clingendael Institute, mai pubblicato in Italia e ben conosciuto a Bruxelles e ai media europei
di

Ḥaftar, l’uomo corteggiato dalle cancellerie di mezza Europa, oltre che dagli Stati Uniti, secondo questo rapporto è tra i gestori del traffico di immigrati che viaggiano dal Sudan verso la Libia

Rapporto Clingendael: ‘Effects EU policies Multilateral Damage’ Prima parte del Rapporto del Clingendael Institute, mai pubblicato in Italia e ben conosciuto a Bruxelles e ai media europei
di

‘Effects EU policies Multilateral Damage’ descrive nei minimi dettagli gli «effetti delle politiche migratorie dell’UE e l’esternalizzazione del controllo delle frontiere dell’UE sulle rotte migratorie del Sahara e sulle pratiche nelle regioni di confine che collegano il Niger, il Ciad, il Sudan e la Libia»

Rapporto Clingendael: crimini contro migranti noti alla UE dal 2018 Pubblichiamo il Rapporto del Clingendael Institute, mai pubblicato in Italia e ben conosciuto a Bruxelles e ai media europei
di

‘Effects EU policies Multilateral Damage’ descrive nei minimi dettagli le responsabilità dell’Unione Europea nei crimini contro l’umanità commessi dalle milizie libiche e dal regime islamico sudanese, alleati di Bruxelles nella ‘crociata’ contro l’emigrazione dall’Africa verso l’Europa