Navigazione: porti

Salvini costretto calmarsi, fa finta di cambiare la politica sui migranti La direttiva del Viminale del 18 marzo dice niente, solo che Salvini è stato costretto calmarsi per fini elettorali
di

Ciò che c’è ora da aspettarsi è un ritorno rapido alla normalità del diritto, delle regole. Ma il problema di fondo rimane tutto intero lì dov’era. Dobbiamo come italiani decidere una linea di comportamento chiara e limpida, che tenga conto del diritto e dell’umanità

Di Maio, come spieghi ai tuoi che il Memorandum con la Cina implica la TAV? Gli stellini entrano in fibrillazione appena si parla di TAV, ma poi lo citano nel Memorandum che hanno voluto e difeso a spada tratta
di

Se e quando si capirà che c’entra anche il TAV, le elezioni saranno passate. Facendo solo attenzione che non onorare il Memorandum vorrebbe dire dichiarare la inaffidabilità del nostro Paese, che già quanto ad affidabilità non è che brilli