Navigazione: politica

Governo del cambiamento o comitato d’affari? Tutta questa ideologia sovranista e fascista alla fine non riesce neanche a nascondere bene il suo vero volto
di

Per tutelare i propri reciproci affari hanno messo al centro la parola ‘contratto’, il cui significato assume contorni mistici tanto si dilata, restringe, si sconfessa e si recupera. Un termine, guarda caso, che regola la stipula di affari, non i normali rapporti che dovrebbero regolare la vita politica di un Paese.

Salvini – Di Maio: quando la lotta si fa dura Condono più, condono meno, il decreto fiscale 'passerà' se non altro perché non c’è tempo di grandi modifiche e poi ciascuno è innamorato della sua legge
di

Lotta, non chiaramente conclusa finché non si potrà avere il piacere di vedere il decreto, leggerlo. Perché una cosa è apparsa ben chiara fin dall’inizio di questo Governo: il diavoletto si nasconde nei particolari, che sfuggono all’attenzione. Fateci caso.

Human Rights Council: l’Italia nel mondo (e i ‘compiti a casa’) Cosa implica, in oltre 60 anni di rapporti e alla terza elezione, far parte del Consiglio per i Diritti umani delle Nazioni Unite?
di

Il Ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha salutato l’esito positivo della candidatura italiana come  dimostrazione del «significativo e convinto apprezzamento dell’intera Comunità Internazionale per l’intenso e costante impegno dell’Italia a favore della tutela e della difesa dei diritti umani»

1 2 3 33