Navigazione: petrolio

Venezuela e sanzioni sul petrolio: perché sì e perché no
di

Le cause delle sanzioni al petrolio: inadempienza dei debiti venezuelani, collasso degli investimenti interni e nella produzione di petrolio, agitazioni dei cittadini, flussi di rifugiati lungo i confini del Paese ed un taglio del supporto finanziario del Venezuela verso Cuba e Haiti che, a sua volta, potrebbe far aumentare i flussi migratori verso gli Stati Uniti”.

Probabile aumento dei prezzi dei carburanti, perdite di posti di lavoro nel settore e un freno per le maggiori raffinerie. Queste le altre conseguenze probabili da considerare. Inoltre, una diminuzione nelle esportazioni, potrebbe far crescere i prezzi del petrolio mondiali e rafforzare la posizione di Russia e Iran.

ENI: cosa succede realmente in Africa?
di

Secondo fonti dell’associazione cristiana Africa Europe Faith and Justice Network e dal Presidente dell’anti-corruzione nigeriana, l’ENI praticherebbe l’estrazione dalle sabbie bituminose in queste aree anche grazie ad accordi poco chiari con la politica locale e, in particolare, con il Presidente del Congo Brazzaville

Africa sub-Sahariana, (in)saldamente ancorata sul sommerso
di

L’Africa sub-Sahariana è una zona dall’immenso potenziale di crescita ma il deterioramento generale riflette un problema di insufficienza nella scelta delle giuste politiche. Bisognerebbe creare più opportunità di migrare dall’area sommersa a quella legalizzata, accrescerebbe la produttività economica generale. L’efficienza del mercato finanziario è fortemente connessa alla riduzione dell’informalità e, quindi, occorre puntare a questo.