Navigazione: Mondi di Canapa

Cannabis: tanti registri per un quadro europeo da comporre Cannabis: tanti registri per un quadro europeo da comporre. Esempi virtuosi, resistenze e una competenza necessaria al centro del dibattito istituzionale dell’UE. Intervista a Elly Schlein, Deputata europea di Possibile e membro del Gruppo Alleanza progressista dei Socialisti e dei Democratici
di

Non abbiamo un’armonizzazione europea su questo tema e il quadro resta, purtroppo, molto frammentato. Anche l’Agenzia europea per i Medicinali (EMA) ritiene che, comportando la cannabis effetti psicoattivi, l’uso come farmaco rimanga sottoposto alle regole nazionali sull’uso delle sostanze stupefacenti.

India e Canapa: un binomio antico che oggi vuole riscoprirsi L’India subisce lo scotto di fraintendimenti ideologici e preconcetti. Oggi ha però voglia di recuperare spazio nel mondo in una sua produzione autoctona molto importante
di

Oggi l’India sta nuovamente affacciandosi con il suo potere agricolo nella scena mondiale anche in questo settore specifico della produzione “verde”, tra mille ostacoli come le leggi indiane, confuse nelle differenze tra la legislazione del Governo Centrale e quelle dei singoli Stati del Sub Continente Indiano

Canapicoltura: lacune e opportunità di una policy integrata Importanza delle associazioni a base regionale e raccordo con la normativa europea. La legge 242/2016 e le criticità applicative nella tutale di un’economia storica, affacciata al futuro. Risponde Felice Giraudo, Presidente di AssoCanapa Srl
di

“Come in tutte le piante, troviamo il nome botanico latino, ‘cannabis sativa’, e il nome volgare. Quando si parla di ‘light’, è errato usare botanicamente il termine ‘cannabis indica’. 

Canapa e Canada: il binomio è vincente L’industria della canapa è destinata a raggiungere 1 miliardo di dollari nelle vendite entro il 2023 e 3.000 nuovi posti di lavoro
di

L’industria canadese della canapa continua a crescere. Attesi i cambiamenti nella normativa canadese che dovrebbero dare una svecchiata alla legislazione. Secondo gli studi, con un regime normativo modernizzato, l’industria della canapa agricola è destinata a raggiungere fino ad 1 miliardo di dollari nelle vendite entro il 2023, creando 3.000 nuovi posti di lavoro nei prossimi cinque anni. Poco fa, Aurora Cannabis di Vancouver ha offerto circa 3 miliardi di dollari per acquisire il produttore rivale MedReleaf, una mossa che gli consentirà di avere una posizione in cima alla produzione mondiale.