Navigazione: MES

Europa post – coronavirus: Federazione, uno Stato per tutti, o morte Non c’è niente da salvare, qui è tutto da fare. Giovedì si deve cominciare. Qui si gioca il futuro dei prossimi cento anni di Europa: tra Europa dei commercianti e Europa potenza ordinatrice globale
di

L’inizio? Creare un bilancio europeo vero e possente, che sia gestito dalla Commissione, mediante il quale la stessa, attraverso un vero e proprio Ministro dell’Economia europeo, investa in tutta Europa

Tra Lombardia arrogante e tedeschi e olandesi testardi, l’Italia in Europa deve giocare duro Il Governo ha tirato fuori ciò che aveva e poteva. Ora la partita è tutta in Europa. I nostri ‘amici’ tedeschi e olandesi non hanno minimamente compreso la gravità e universalità della crisi
di

La situazione di grave confusione che ha regnato e regna nella gestione della epidemia, in particolare in Lombardia, pasticcio di competenze, e quindi confusione e sovrapposizione di responsabilità e decisioni, deve essere superato

‘Whatever it takes’? Europa sia! ora o, davvero, mai più Si deve decidere se vogliamo che l’Europa sia una risorsa per tutti o solo un ammasso di burocrati ben pagati, solo tesi a difendere gli interessi di chi ha di più e oggi non vuole rischiare di perdere ciò che ha acquisito, e si domanda se può accaparrarsi un po’ di ciò che abbiamo noi
di

Il gioco è tutto e solo politico -dei politici nelle trattative, dei tecnici nelle soluzioni, dei ‘visionari’ nelle idee, di tutti noi cittadini nel comportamento concreto- perché l’Europa diventi ciò che era quando fu inventata, una entità federale da costruire insieme

Dal Mes alla prescrizione: provocazioni VS competenza Litigiosità e provocazioni di coloro che vogliono ‘mettere bandierine’, stellini e italoviventi che devono dimostrare di esistere, con il PD che comincia a non poterne più e con Gualtieri che sfodera la competenza che nel silenzio vince
di

Certo la necessità di dimostrare di esistere di gente senza arte né parte, ma i limiti sono superati, non si capisce più quale sia il senso di questa assurda litigiosità in un Governo che è nato per disperazione e deve continuare a stare in piedi per disperazione