Navigazione: ilnododigordio

Oltre Gerusalemme: la nuova strategia geopolitica di Washington Ecco tutti i retroscena della 'questione Gerusalemme'
di

Tuttavia, sarebbe un grave errore pensare che questa decisione – per molti versi destinata a segnare uno spartiacque storico – sia da ricondurre esclusivamente all’intemperante e debordante personalità di ‘The Donald’. Dietro vi è molto di più. Vi è la decisione di ridisegnare la strategia statunitense in tutto il Medio Oriente. La questione di Gerusalemme ha messo in chiaro – ancorché ve ne fosse ulteriore bisogno – come la Casa Bianca abbia dunque deciso di puntare sull’Arabia Saudita come principale alleato nella, complessa, regione medio-orientale.
[purchase_link id="268589" text="Acquisto" style="button" color="red"]

Russia – Corea del Nord: I veri amici si vedono nel caso del bisogno? La Russia vuole accrescere la sua influenza nel cuore dell'economia mondiale: convenienza, scaltrezza politica o altro?
di

I legami tra Mosca e Pyongyang vanno indietro nel tempo fin dal 1948 quando i russi aiutarono Kim Il Sung a creare un esercito e una forza aerea Negli ultimi 25 anni la Russia non ha praticamente più avuto alcuna capacità di influenzare Pyongyang; né è stata in grado di fornire supporto tecnologico o investire significativamente nell’industria nordcoreana.
[purchase_link id="268626" text="Acquisto" style="button" color="red"]