Navigazione: haftar

Egitto, nuovo attacco ai copti. NYT: ‘Armi italiane in Yemen’ Trump, nuove bordate su clima, Russiagate e Cina. Terrorismo: arresti in Turchia. Misure di sicurezza extra a Mosca per Capodanno
di

Sono dieci i morti nell’attacco fuori dalla chiesa copta di Mir Mina a Helwan, a sud del Cairo. Israele, nuovi lanci di razzi dalla Striscia di Gaza. Il ‘New York Times’ con un video reportage sulla vendita all’Arabia Saudita di armi attacca il nostro Paese

Libia: il petrolio continuerà a fare la differenza tra guerra e ricostruzione Abbiamo analizzato i diversi attori alla luce dell’esplosione di ieri insieme a Umberto Porfazio
di

Ieri, 26 dicembre, è esploso l’oleodotto al-Zuqut del terminal di Al-Sidra, vicino il villaggio di Maradah in Cirenaica. Ad esplodere sarebbe stato un oleodotto gestito da una sussidiaria della Al-Waha Oil Company che collega i giacimenti petroliferi del bacino di Marada con il porto petrolifero di Sidra. 

Libia: la joint task force pro-migranti che danneggia gli interessi italiani Il piano prevede una serie di iniziative umanitarie in stretta sinergia con operazioni militari. In prima linea Francia e Germania
di

Prendendo come pretesto la sicurezza degli immigrati ridotti in schiavitú, Parigi e Berlino intendono assicurarsi il controllo dei suoi immensi giacimenti di petrolio e gas naturale a scapito dell’Italia. E poi fermare il flusso di migranti

Questa nuova Libia si deve fare e si farà! Alle pressanti questioni politiche sono sottese importanti decisioni in merito alla sicurezza del Paese
di

Ad oggi non si trova ancora una definizione più calzante per descrivere la situazione del Paese, la cui urgenza più impellente rimane un accordo che soddisfi sia il Governo riconosciuto di Tripoli che quello di Tobruk e che, dunque , conduca le parti verso la formazione di un Governo condiviso e stabile.

MEMORANDUM LIBIA: Saif Al-Islam non può risolvere la crisi Intervista esclusiva a Francesco Strazzari, docente presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa
di

‘Non è corretto dire che, se emerge Gheddafi, la Libia si ricompone immediatamente. Non si può tantomeno semplificare il mosaico libico dividendo da un lato il fronte nazionalista secolarista, dall’altro il fronte islamista….La libia non funziona così’.
[purchase_link id="268645" text="Acquisto" style="button" color="red"]