Navigazione: #Gesù

Forse Dio non è morto Francesco riporta sulla cima, dopo faticosa scalata, il Crocefisso, debole. L’altra sera, in Piazza San Pietro, è tornato, facendo irruzione, Gesù, l’originale, il Dio sconfitto e fiero di esserlo
di

Dio non ci farà questo favore, come non lo fece a suo figlio, ma proprio questa è la sua potenza che, pure nell’apparente rassegnazione di Francesco, pulcino indifeso in una serata di pioggia, è filtrata come un raggio di luce sovrumano, facendo di quell’uomo anziano una sorta di Atlante

Cantate, cantate ‘Bella ciao’, in chiesa, si, anche lì, perché Gesù non è leghista Gramellini per una volta ha toppato: quella canzone è inno alla liberazione, si, liberazione dall’odio, dal razzismo, dalle bugie, dalla politica insulsa, è l’inno di quelli che «la vedo, prendila!»
di

Se non lo avessero ammazzato proprio per questo e sull’altare la canterebbe Monsignor Romero, perché la Chiesa non è solo quella di Ruini, ma oggi è quella di Bergoglio, di Zuppi, di Galantino …

Congresso delle Famiglie di Verona: l’improbabile rivincita delle tenebre protagonisti del raduno sono uomini e donne in ritardo di secoli, incapaci di leggere ciò che esula dalla loro angusta visione del mondo
di

Un Dio sceglie di visitare il mondo, si fa crocifiggere per affermare che gli uomini sono tutti fratelli e il risultato è quello del Congresso di Verona, che afferma l’esatto contrario, proprio in nome di presunti valori cristiani