Navigazione: elezioni politiche 2018

PD: amara lezione dalla Sicilia, guardando alle politiche 2018 Renzi non ne trarrà le conseguenze, e intanto lavora per costituire attorno al PD una sorta di costellazione per il 2018
di

Nel caso di una possibile maggioranza che veda, oltre al PD e i suoi ‘cespugli’ Alfano e Verdini da una parte, Bersani e la sinistra dall’altra, chi è il più adatto a serrare i ranghi di questa armata Brancaleone, Renzi o Gentiloni? Il resto, viene da sè…

Renzi serve l’ennesima ‘ribollita’ Non si sa dare ragione del perchè tanti elettori non si lascino incantare dal suo libro dei sogni, e la festa del PD diventa la ‘festa della ribollita’
di

Oggi è Paolo Gentiloni con Marco Minniti l’immagine vincente del PD; il partito di Renzi si avvia all’ennesima sconfitta in Sicilia e a elezioni 2018 che registrerà uno scollamento tra istituzioni reali e Paese che rischia di essere incolmabile

Elezioni politiche 2018: 3 poli contro tutti (ora), 2 troveranno l’accordo (poi) C’è chi accredita l’ipotesi di un Esecutivo cosiddetto 'tecnico' guidato da Giuliano Amato, sarebbe l’ennesima, grave, prova di impotenza della classe politica
di

Il candidato per il ruolo di abile tessitore tra il centro-destra e il centro-sinistra è l’attuale Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, ma se l’ipotesi fosse impraticabile allora Amato potrebbe essere una soluzione

La Caporetto annunciata del PD in Sicilia Renzi: comunque vada non mi dimetto, dice, e ignora il voto siciliano, consegnato a M5S e FI
di

Renzi non conta tanto sulla fiducia che è capace di suscitare, quanto sul fatto che l’elettorato lo percepisca e lo scelga come il male minore, sottovalutando che non è più tempo del montanelliano «Votate e turatevi il naso». Oggi è molto più ‘facile’ un rigetto totale dei soggetti politici in campo, oppure un voto di ‘reazione’