Navigazione: ebrei

Abitare le tenebre
Israele - Palestina: la solitudine d'Israele
Israele – Palestina: la solitudine d’Israele Nel mondo si coglie, a livello popolare, un sentimento di solidarietà con il popolo palestinese e di rifiuto della violenza che alimenta e rafforza la solitudine della posizione annessionistica d’Israele, l’isolamento e la solitudine dei gruppi dominanti israeliani e dei loro sponsor
di

Chi oggi ostacola la decisione dell’Onu del 1947 sulla partizione della Palestina è soprattutto il potere dominante d’Israele che, di fatto, ha modificato l’obiettivo dei padri fondatori, passando dai due popoli e due Stati all’annessionismo

Israele – Palestina: quel che c’è sotto la superficie del conflitto etnico-religioso La violenza a livello comunitario tra gruppi di abitanti arabi e abitanti ebrei e la mobilitazione palestinese: due volti diversi del secondo fronte della guerra, quello nelle retrovie
di

Sul fronte ebraico la crescente normalizzazione dell’estrema destra, su quello arabo la crescente presa di coscienza dell’identità nazionale palestinese, divenuta senso di lotta comune

Israele - Palestina: ripartire dalla Risoluzione del 1947
Israele – Palestina: ripartire dalla Risoluzione del 1947 Giuridicamente una sola è la soluzione: l’applicazione puntuale della Risoluzione ONU del 1947. Si tratta di ritornare e ripartire da lì. Poi nulla è eterno, specie nel diritto. Tutto è negoziabile. Purché si negozi su un piede di parità e nel rispetto dei diritti dell'uomo e del diritto internazionale
di

Gli ebrei, nel 1948 costituirono Israele, proprio con esplicito riferimento, nell’atto costitutivo, alla Risoluzione del 1947, dove si indicavano i confini dei due Stati, uno arabo e uno ebraico, e si decideva che Gerusalemme fosse di entrambi