Navigazione: destra

Il vacuum horribilis della politica italiana Proprio nel momento in cui i temi dirompenti sono: la denuncia mondiale delle donne contro gli stupri,  l’aumento della povertà e lo stato di abbandono dei giovani
di

Qui il malessere mostra come sia sempre più scollata la vita dei partiti dalla vita dei cittadini; qui vediamo come l’autoreferenzialità della politica, che insiste nel proteggere i propri privilegi, non riesca a intercettare la domanda di lealtà e correttezza espressa dalla cosiddetta società civile

Dal Rosatellum ai migranti: il filo rosso della latitanza politica La politica che riconosce implicitamente la sua drammatica fragilitàche politica è quella che non ha al centro un leader ma un accordo tra partiti?
di

La sinistra che si presenta alle elezioni preoccupa non perché litiga (e prima o poi questo tema dovrà pur essere affrontato senza mezze misure), ma perché tentenna ogni volta che deve affermare con forza le ragioni dell’essere di sinistra.

Estrema destra: retaggio culturale o scelta politica? La manifestazione di Varsavia ha attirato nazionalisti da tutta Europa. Ne parliamo con Stefano Bianchini
di

Il rifarsi all’anti-islamismo come pilastro della politica di alcuni partiti è un fattore problematico, non solo in chiave interreligiosa Sono dei miti che, purtroppo, vengono usati per attirare l’interesse di una parte della popolazione che pensa che queste ideologie possano contribuire alla sicurezza nazionale. Esistono sicuramente dei tentativi di internazionalizzare il malcontento popolare che vuole rifarsi ai partiti di destra.

Quella politica che per un pugno di euro si occupa di Bankitalia, invece che di banche Banche e procedimenti da usuraio, un Ministro che protegge padre e figlio che hanno lucrato sui correntisti e nessuno la dimette …. e se il correntista-cittadino si riprendesse la piazza?
di

Dov’è la politica? A inventarsi improbabili battaglie di Segretario contro un Governatore della Banca d’Italia il quale denunciò al Governo -all’epoca dei fatti retto da quello che ora è un Segretario qualsiasi- le anomalie che accadevano nella banca retta dal padre e dal fratello del Ministro….

Quel progressismo omeopatico che accarezza gli istinti L'inerzia risucchia il progressismo italiano verso un punto preciso che si chiama neutralità: è l’attuale orientamento dell’area progressista
di

Se non facciamo costantemente memoria, la storia si impasta in un grumo indistinto di avvenimenti, tutti dello stesso sapore, la via più diretta per arrivare alla neutralità, paralizzando l’elettore, che si chiederà perché dovrebbe impegnarsi a scegliere la sinistra piuttosto che la destra