Navigazione: debito pubblico

MES, una scelta da fare. E il Recovery Fund ci serve tutto Con un debito pubblico che ormai si aggirerà intorno al 150% del PIL, e con una evasione fiscale che raggiunge i 150 miliardi l’anno, come si può pensare di rinunciare nonché al MES alla parte in prestito del fondo di rinascita?
di

Finché non riusciremo ad uscire (se mai ci riusciremo!) da questa impasse, non solo ci servono sia il MES che il fondo di rinascita in pieno, ma nemmeno basteranno, al di là delle balle che raccontiamo in Europa con quel libro dei sogni da ubriaco che abbiamo appena inviato

L’Europa ci serve come l’aria che respiriamo, se l’Italia sbarella, siamo NOI che sbarelliamo Andare in guerra con l’Europa è autolesionistico. Se avessimo una nostra moneta, non solo dovremmo svalutarla in maniera massiccia, ma ci comprerebbero pure l’aria a poco prezzo
di

Dalla nostra abbiamo che se salta l’Italia, salta mezza Europa. Ma per quanto ancora? Già gran parte del nostro debito pubblico lo abbiamo noi, se l’Italia sbarella, siamo noi che sbarelliamo

Salvini e Di Maio: loro ‘tirano dritto’ e vanno in guerra, a noi chiedono di pagare Tecnici disinformati, Istituzioni ‘cattive’, tutti gli altri hanno torto, loro ragione e sfidano il mondo intero, a noi chiedono di investire sulla loro follia
di

Il Governo cerca di svicolare, parlando di trattative con la UE, di entità ostili, per ottenere che gli italiani sottoscrivano, patriotticamente, il debito pubblico italiano. Poi, se la cosa non funziona, chi ha acquistato si trova carta straccia in mano

Il falso mito del debito pubblico Il debito pubblico italiano è arrivato a toccare i 2200 miliardi. I governi si affannano per tagliare quanto più possibile dalla spesa pubblica e ridurre così il debito. Ma tutti questi sacrifici sono davvero necessari?
di

Da vent’anni a questa parte la questione dell’enorme debito pubblico italiano è tra le priorità dell’agenda dei vari governi che si sono succeduti a Palazzo Chigi. In un periodo così difficile il taglio della spesa pubblica può effettivamente sembrare una misura efficace e credibile per risanare l’economia. Ma è davvero questa la soluzione migliore? Molti economisti vedrebbero di buon’occhio un rovesciamento di prospettiva, in cui gli Stati, anzichè tagliare, investono nella spesa pubblica e nei servizi al cittadino.